L’esposto per la chiusura del Grande Fratello

Pochi se lo ricordano ma il Grande Fratello è andato per la prima volta in onda il 14 settembre del 2000 ed è stata, forse, una delle edizioni più vere. Il programma è durato 99 giorni ed è stato condotta da Daria Bignardi e da Marco Liorni come inviato sulla passerella antistante la porta d’ingresso della casa.


Da allora molte cose sono cambiate, partendo dai presentatori ma non possiamo parlare, purtroppo di una evoluzione del programma. Al contrario, il termine esatto sarebbe involuzione perché le seguenti puntate hanno scatenato tantissime polemiche. Nemmeno gli scandali sono mancati e sembra che, con il passar del tempo, le cose peggiorano sempre di più. L’ultima edizione, condotta da Barbara D’Urso, sembra aver superato ogni limite del buonsenso.  Questo ha convinto l’associazione dei consumatori Codacons a presentare un esposto all’Agcom: La colpa della produzione? Quella di aver messo in onda un vero “circo degli orrori”. Codacons si è attivato in seguito “alle proteste degli utenti della tv che non vogliono più assistere a spettacoli così aberranti sui teleschermi”. Hanno deciso, dunque, di intervenire e hanno mandato un esposto all’Agcom affermando che “con l’ultima edizione del Grande Fratello, la televisione italiana non ha mai raggiunto livelli di trash così elevati”.  La cosa peggiore è stata la scelta dei concorrenti. La produzione sembra aver preferito “personaggi sopra le righe che sembrano mostrare disagi psicologici, le cui debolezze vengono così sfruttate ai fini di audience in una sorta di ‘circo degli orrori’.

Il portavoce della Codacons continua le accuse: “Tra volgarità di vario tipo, violenze verbali, personaggi borderline e finte storie d’amore a uso e consumo delle telecamere, il Grande Fratello è diventato una `discarica televisiva´, altamente diseducativa specie per i più giovani”. Effettivamente, nella casa più seguita d’Italia gli scandali non sono mancati nemmeno quest’anno.

Il Codacons chiede a Mediaset “di fare un passo indietro, disponendo la sospensione del programma nell’interesse dei telespettatori.

Con un esposto all’Agcom, inoltre, abbiamo chiesto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di disporre la chiusura immediata della trasmissione qualora l’azienda non adotterà entro pochi giorni misure in tal senso”.

Ma il Codacons non è stato l’unico ente che ha preso posizione contro il Grande Fratello. Già nei giorni scorsi già diversi marchi avevano sospeso le sponsorizzazioni della trasmissione.