L’infermiera scoppiò in lacrime

Fa l'infermiera e si occupa di diversi pazienti a domicilio. Un giorno si recò a casa di un signore, ma quando aprì il frigorifero, scoppiò in lacrime...si ritrovò davanti alla scena più straziante che potesse esserci.

Home > Attualità > L’infermiera scoppiò in lacrime

L’esperienza di questa infermiera è diventata un’ispirazione per molti, e penso che valga la pena condividere perché ci dà una lezione molto importante. Amanda María Pérez è un’infermiera che ha avuto una vita normale, concentrandosi sul raggiungimento delle cose che voleva, come una nuova auto, rinnovare il guardaroba ecc … fino a quando, visitando un paziente nella sua casa, la sua prospettiva è cambiata completamente.

L’uomo di cui si stava occupando, le chiese di pulire il suo frigorifero e lei acconsentì senza problemi, ma quando lo aprì rimase senza parole. Il frigorifero era vuoto, e quando gli chiesero cosa fosse successo, il paziente gli disse che comprava cibo solo quando aveva abbastanza soldi per farlo. Quindi Amanda sapeva che doveva fare qualcosa per aiutarlo, mentre aspirava ad avere beni materiali si rendeva conto che i suoi “bisogni” erano insignificanti accanto a quelli del suo paziente che non poteva contare sulle cose più elementari. Ha deciso di condividere la sua esperienza su Facebook, e questo è ciò che ha scritto: “Non mi sono mai sentita così ingrata nella mia vita come oggi. Qualcuno mi ha detto una volta, che indipendentemente da ciò che abbiamo, gli esseri umani non sono mai soddisfatti e noi vogliamo sempre di più. Ultimamente era arrabbiata perché desideravo dei beni materiali che non potevo permettermi, una macchina nuova, una casa, più vestiti e scarpe. Per coloro che non lo sanno, io sono un’infermiera che lavora assistendo le persone nella loro cura personale. Frequento pazienti con tutti i tipi di condizioni.

Mentre mi stavo occupando di un paziente, mi ha chiesto di pulire il suo frigorifero.
Quando l’aprii e vidi com’era, tornai velocemente da lui e gli chiesi chi gli aveva comprato il cibo. Indicò se stesso e abbassò lo sguardo, come se fosse imbarazzato.

Mi ha detto che comprava il cibo quando aveva i soldi.
Ho pianto, non ho mai visto un frigorifero così vuoto nella mia vita. Grazie, mio ​​Dio. All’improvviso mi sono resa conto che i miei bisogni sono desideri e i suoi sono esigenze. Devi mangiare per vivere, ovviamente. Ho pulito il suo frigorifero e me ne sono andata quando il mio turno era finito.

Quando sono arrivata alla mia macchina, sapevo che non potevo tornare a casa dopo averlo visto, non avevo i buoni pasto o un lavoro ben pagato, ma ho cercato il modo di usare i soldi delle mie tasse per riempirgli il frigorifero il più possibile.

Questo non è per alludere al mio gesto, è solo un messaggio che ti invita a riflettere, ci sono persone che stanno molto peggio di noi. Ho aperto gli occhi e mi sono resa conto che devo smettere di preoccuparmi di ciò che non ho e iniziare a ringraziare per quello che ho. ”

Mi sembra fantastico quello che ha fatto, dovremmo sempre guardarci attorno e prestare attenzione a ogni opportunità che abbiamo per aiutare chi ne ha bisogno. Non possiamo essere indifferenti, quando facciamo del bene senza aspettarci nulla in cambio, la vita ce lo restituisce, e la soddisfazione di aver cambiato la giornata di qualcuno non ha prezzo.

Quante volte ci lamentiamo senza avere delle reali necessità e dimentichiamo di ringraziare quei doni della vita che ci sorprendono ogni giorno. È meglio iniziare a valutarli ora prima che sia troppo tardi.