Listeria salami Wilke, due morti: scatta il ritiro dei prodotti

Scatta l'allarme Listeriosi, 37 casi di persone colpite dallo stesso ceppo di listeria monocytogenes riscontrato nei salumi. Risultano anche due decessi.

Trovate tracce di Listeria monocytogenes nei prodotti della Wilke. È scattato il ritiro mondiale di tutti i prodotti coinvolti.

A darne l’annuncio è l’ufficio federale della sicurezza alimentare tedesco, sono stati registrati già 2 morti e secondo un rapporto, la probabilità è del 99,6 % che i decessi siano associati ai prodotti dell’azienda.

L’ufficio federale della sicurezza alimentare ha diffuso un comunicato rendendo noto che nei prodotti della Wilke Waldecker Fleisch- und Wurstwaren GmbH & Co. KG, marchio di identità “DE EV 203 EG” sono state trovate tracce di Listeria monocytogenes

Tutti i prodotti attualmente in commercio in tutto il mondo possono essere contaminati e per questo motivo il produttore ha ritirato da tutti i punti vendita la merce che è ancora esposta sugli scaffali.

Gli unici sicuri, hanno fatto sapere, sono i prodotti in scatola dell’azienda. A decidere questo è stato il provvedimento emanato dall’ufficio veterinario del distretto dell’Assia di Waldeck-Frankenberg, nella Germania del nord.

Fino ad ora in Germania sono state identificati 37 casi di persone colpite dallo stesso ceppo di listeria monocytogenes riscontrato nei salumi. Risultano anche due decessi a causa della listeriosi ma ci sono probabilità che il focolaio sia localizzato nel salumificio per questo motivo, è stato emanato il provvedimento deciso dalle autorità locali.

È stato sconsigliato il consumo dei prodotti dopo un’indagine che ha rivelato una connessione diretta con i due decessi. I germi che hanno causato il decesso delle due persone sono stati rilevati nel salame della pizza e nella salsiccia bollita.

Il portavoce del RKI ha dichiarato: “Secondo i nostri risultati, le case di riposo e gli ospedali hanno anche acquistato prodotti da Wilke attraverso i grossisti”.

Il presidente dello sportello dei diritti, Giovanni D’Agata, ha voluto rilanciare l’allerta anche nel nostro Paese ed ha invitato tutti i consumatori ad evitare di acquistare i prodotti della Wilke Waldecker Fleisch- und Wurstwaren GmbH & Co. KG o, nel caso, di non consumarli.

Questo comunicato è stato diffuso anche attraverso il sistema di allerta europeo, ovvero, tutti i Paesi interessati hanno ricevuto la notizia e si sono attivati per verificare se il produttore ha ritirato il salame dagli scaffali in tutti i punti vendita ed ha informato i consumatori.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Omicidio Alessandra Zorzin, scomparso i telefoni della vittima e del suo assassino

Omicidio Alessandra Zorzin, scomparso i telefoni della vittima e del suo assassino

Dramma a Caltanissetta, bambina di 8 anni in ospedale dopo aver ingerito cocaina

Dramma a Caltanissetta, bambina di 8 anni in ospedale dopo aver ingerito cocaina