L’Ospedale Pascale di Napoli querela Striscia la Notizia per diffamazione contro il dottor Antonio Ascierto

Il 17 marzo è stato messo in onda da Striscia la Notizia un servizio nel quale schernivano il dottor Antonio Ascierto: inviata la querela per diffamazione

Home > Attualità > L’Ospedale Pascale di Napoli querela Striscia la Notizia per diffamazione contro il dottor Antonio Ascierto

Altra polemica, questa volta bella grande, ha iniziato a girare sul web in questi giorni. Protagonista è un servizio di Striscia la Notizia, il quale, il 17 marzo, ha riportato notizie sugli studi del dottor Antonio Ascierto, schernendo sia lui che i suoi che le sue ricerche. Parte subito la querela per diffamazione dall’Ospedale Pascale di Napoli, dove il dottore lavora.

Nella puntata del 17 marzo di Striscia la Notizia, è stato mandato in onda un servizio nel quale venivano messi a confronto gli studi del dottor Antonio Ascierto con quelli del dottor Massimo Galli del Sacco di Milano. I due studi, analoghi, riportano i successi avuti sui pazienti di coronavirus di farmaci utilizzati solitamente con l’artrite. Già in precedenza, il dottor Massimo Galli aveva attaccato il medico dell’ospedale di Napoli dicendo che non aveva scoperto nulla di nuovo, in quanto il tutto era già stato ampiamente sperimentato da lui su a Bergamo e anche dai medici cinesi, cosa che il medico napoletano non ha mai negato. Il colpo di grazia, però, è stato dato dalla trasmissione televisiva.

Striscia-la-notizia-antonio-ascierto

Infatti, Striscia la Notizia si è schierata dalla parte del dottor Massimo Galli e ha sminuito e schernito gli studi di Antonio Ascierto. Questo, ovviamente, non è andato giù al pubblico a casa, che ha iniziato immediatamente a far circolare sui social l’hashtag #iostoconascierto, in difesa del medico. Tanto meno, però, è andato giù all’ospedale napoletano, che ha risposto così:

“L’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale e il prof. Paolo Ascierto esprimono innanzitutto la più viva gratitudine verso tutti coloro che in questi giorni hanno manifestato la loro solidarietà e vicinanza nei confronti del prof. Ascierto. Ringraziano profondamente tutti i medici e tutto il personale sanitario che con competenza, dedizione e spirito di sacrificio si dedicano e continueranno a dedicarsi encomiabilmente a fronteggiare l’emergenza in atto”.

Poi passano a parlare del programma televisivo e del servizio da loro mandato in onda:

“Ritengono il servizio su richiamato di “Striscia la Notizia”, montato ad arte, gravemente lesivo dell’onore e della reputazione del prof. Paolo Ascierto e dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale, oltre che del tutto inopportuno e inappropriato in relazione alla drammaticità del momento che si vive, denotando una mancanza assoluta di sensibilità, specie nei confronti dei medici impegnati in prima linea e di quanti, come il prof. Ascierto, sommessamente sperimentano trattamenti terapeutici e cure, peraltro con risultati positivi.”

E poi ancora: “Per tali motivi, la Direzione Generale dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale e il prof. Paolo Ascierto hanno dato mandato all’avv. prof. Andrea R. Castaldo per sporgere querela per diffamazione aggravata nei confronti del conduttore della trasmissione, di quanti hanno curato il servizio e del Direttore Responsabile”.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI