L’ossessione per la pulizia riflette una grave mancanza

L'ossessione per la pulizia riflette una grave mancanza - Se sei uno di quelli che non sopportano la polvere e passa l'aspirapolvere più di 5 volte al giorno, fai attenzione!

Home > Attualità > L’ossessione per la pulizia riflette una grave mancanza

Tu sei tra quelli che non sopporta vedere un piatto sporco, gli asciugamani spiegazzati, le scarpe ammucchiate e ti ossessiona l’idea di eliminare la polvere in ogni punto della tua casa, senza dubbio, questa nota è per te. L’ ossessione per la pulizia riflette la mancanza di intimità, secondo lo psicologo di Consuelo Duval, ma, naturalmente, ci siamo assunti il ​​compito di indagare.

Molto probabilmente, non ti è mai passato per la mente, che esiste un legame tra l’intimità e la tua ossessione per pulire tutto. Giusto? Facile, non lo immaginavo neanche io. Le persone che sono ossessionate dal fatto di avere tutto in ordine, tendono ad andare d’accordo con tutti, a chi non piace una persona che è disposta a pulire 24 ore al giorno? Ma purtroppo è indice di un disturbo da non sottovalutare. Secondo l’Istituto di Neuroscienze, l’origine del disturbo ossessivo compulsivo (OCD) si verifica perché nel cervello non v’è una riduzione della corteccia del lobo frontale (sopra gli occhi) e l’amigdala (lobo temporale). Ma anche quando manca la serotonina. Tuttavia, parlando in termini psicologici, ciò può accadere anche dopo aver subito un cambiamento drastico, come una malattia, la rottura con un partner, l’abbandono di una persona cara e persino problemi nell’infanzia. Il fatto è che per coloro che hanno il DOC  per la pulizia, disinfettare tutto diventa un rituale. Il desiderio compulsivo di decontaminare tutto ciò che si trova nella tua casa. Persone che hanno iniziato ad avere tutto in ordine e ora si lavano costantemente le mani. Tuttavia, questi comportamenti influenzano negativamente l’intimità.

Cioè, la persona si sente ansiosa e cerca di calmare il suo disagio. Quindi, lo psicologo di Consuelo Duval, avverte che questa ossessione per la pulizia è legata alla mancanza di rapporti intimi. È il modo in cui puoi avere il controllo e lenire quella parte naturale di cui il corpo ha bisogno. Certo, non tutti i casi sono dovuti alla stessa causa.

È il modo più semplice per scappare, per non vivere il “qui e ora”, faccio finta che non succede niente e mi concentro sulla pulizia.

Da parte sua, Consuelo Duval ha sottolineato: “Ho scoperto questa cosa con il mio psicologo, questa fissazione di pulire così tanto e questa ossessione di avere la casa così pulita e controllare dove c’è polvere … è la mancanza di rapporti fisici intimi”, ha detto.