Mai fare escursioni da soli

Amber Kohnhorst, del Minnesota, negli Stati Uniti, stava camminando da sola in montagna quando accadde qualcosa di terribile. Questa donna di 25 anni lavora come infermiera e si è trasferita in Arizona per lavoro. Nel suo giorno libero decise di andare a fare una passeggiata in montagna, da sola, per godersi la bella giornata.


Ma ha avuto un incidente, Amber ha fatto un passo falso ed è caduta giù da un burrone. Quando si è svegliata, tutto era buio, era molto ferita, percossa e coperta di sangue. “Non riuscivo a muovermi, quando ho provato a muovere un muscolo, ho iniziato a urlare di dolore” dice al canale televisivo locale WCTV . Amber aveva il suo cellulare con lei, ma non aveva copertura sulle montagne, aveva provato molte volte a chiamare il numero di emergenza, ma senza successo. Amber cominciava a temere il peggio: pensava che sarebbe morta lì da sola in montagna, così scrisse un ultimo sms ai suoi genitori. “Mamma, papà … questa è la fine” Quanto deve essere terribile ricevere un tale messaggio da un proprio figlio! Amber era ferita, assetata e sola, tuttavia cercò di trascinarsi per arrampicarsi sul burrone nella speranza che qualcuno la vedere e tornasse il segnale al telefono, riuscì a strisciare e ad avvicinarsi abbastanza al sentiero da farsi scoprire, poi un elicottero la portò all’ospedale.  È stato uno shock per i suoi genitori ricevere il messaggio di testo e poi ricevere una chiamata in cui dicevano loro che la loro figlia aveva subito un grave incidente.

Ora Amber si trova in ospedale, ha diverse fratture, ma i medici credono che si riprenderà bene.

Fortunatamente questa storia è finita bene, ma come genitore si comprende la preoccupazione che la madre e il padre di Amber devono aver provato nel ricevere il messaggio e la chiamata.

E’ meglio essere sempre accompagnati da un’altra persona quando si fanno escursioni in montagna. Condividi se sei d’accordo!