Mai parlare male dell'altro genitore davanti ai figli dopo il divorzio

Mai parlare male dell’altro genitore davanti ai figli dopo il divorzio: coppia di Verona firma un contratto

Evidentemente c'è bisogno di scriverlo nero su bianco...

Prima regola quando una coppia si separa: mai parlare male dell’altro genitore davanti ai figli dopo il divorzio. Un comportamento che ogni persona adulta dovrebbe adottare, per il benessere dei bambini e dei ragazzi che in una separazione non hanno colpe. Ma una coppia di Verona ha deciso di firmare un contratto per evitare problemi di sorta.

Mai parlare male dell'altro genitore davanti ai figli dopo il divorzio
Fonte foto da Pixabay

I figli in una separazione non hanno colpe e devono essere messi nelle condizioni di non avere problemi a causa della decisione dei genitori. Difficile la situazione quando il divorzio avviene in un clima teso e mamma e papà litigano di continuo. Spesso si usano proprio i bambini, parlando male dell’altro e mettendoli contro l’ex.

Una coppia di Verona, per creare un clima disteso e sereno dopo il divorzio, ha deciso di sottoscrivere un contratto approvato dal Tribunale. Dopo il divorzio già concordato hanno scritto tutto quello che riguarda l’educazione dei figli e anche una clausola sul fatto che non bisogna parlare male dell’altro di fronte ai piccoli.

Nel contratto ci sono informazioni riguardo alla crescita e all’educazione dei figli. Si parla di pediatra, religione, feste di compleanno e anche del fatto che in loro presenza non devono essere fatte battute o dette cose cattive nei confronti dell’ex.

I due medici quarantenni hanno divorziato nel 2020 e hanno cercato di separarsi senza lasciare strascichi nella vita dei figli, ancora piccoli. Rischiavano di finire ai ferri corti, così hanno deciso di affidarsi a due psicologi che li hanno aiutati a redigere il contratto di 8 pagine per il bene dei figli.

matrimonio annullato dopo divorzio
Fonte foto da Pixabay

Dopo il divorzio mai parlare male dell’altro genitore. E altre regole da sottoscrivere in un contratto

I genitori, con il contratto avvallato anche dal Tribunale Civile, si impegnano a essere collaborativi, a informare tempestivamente l’altro genitore su scuola, salute e sicurezza e soprattutto non si deve parlare male di fronte a loro dell’ex.

separarsi dal partner
Fonte foto da Pixabay

Nel contratto tutto è stabilito, in quello che è già stato definito un patto genitoriale da stipulare subito dopo la separazione per evitare litigi di fronte ai bambini, per ogni aspetto che riguarda la loro vita.