Mamma abusa dei figli disabili

Orrore a Taranto, mamma abusa per anni dei figli disabili insieme al compagno e un amico di famiglia.

Home > Attualità > Mamma abusa dei figli disabili

Orrore a Taranto, mamma abusa per anni dei figli disabili insieme al compagno e un amico di famiglia.

 

Una triste storia che arriva dalla Puglia, precisamente da Taranto. Una mamma è stata condannata per violenze sui suoi figli disabili insieme al suo compagno e un amico di famiglia. La mamma delle vittime e i due uomini vivono in provincia di Taranto e sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Giuseppe Tomasino con il sostituto procuratore Francesco Ciardo.

Tutti e tre sono stati accusati di violenza se$suale continuata in concorso e maltrattamenti. Le vittime sono 4 bambini con disabilità intellettiva che hanno 14, 12, 9 e 6 anni. Il più piccolo pare che ha subito abusi da quando aveva solo 3 anni.

Gli agenti sono riusciti a fermarli perché in seguito ad un collocamento in una casa famiglia di tutti i figli, questi hanno raccontato delle confidenze e quindi sono state svolte delle indagini come l’ ascolto protetto dei Minori e il contributo di un consulente esperto in psicologia dell’infanzia. Questo ha permesso agli agenti di avere conferma sugli abusi subiti da tutti e quattro i minori.

 

 

Mamma, compagno e amico di famiglia abusano per anni dei figli disabili: arrestati

Gli abusi venivano consumati nella casa familiare, alcune volte anche in una villa in campagna dell’amico di famiglia. La casa in campagna è una casa colonica, in disuso e diroccata, con un terreno circostante dove faceva pascolare cavalli e mucche. Quest’ultimo luogo è stato individuato con certezza dal personale della Polizia di Stato dopo che i minori ascoltati hanno fornito ulteriori dettagli.

 

 

Ai genitori è stato contestato il reato di maltrattamenti perché hanno costretto i minori a vivere in un contesto di assoluto degrado, abbandonandoli persino all’interno dell’abitazione e impedendo loro di frequentare la scuola dell’obbligo. I bambini venivano percossi, non venivano alimentati quotidianamente e avevano scarsa igiene personale. Per questo motivo la procura della Repubblica del GIP del tribunale di Taranto, immediatamente ha consentito di impedire ulteriori abusi. Tutti e tre sono stati arrestati e condannati.