Elena del pozzo

Mamma di Elena Del Pozzo, si è voltata mentre la colpiva per non guardarla

Ecco il racconto della mamma omicida al Gip

Al Gip che l’ha interrogata a lungo, la mamma di Elena Del Pozzo, la bambina di 5 anni uccisa dalla madre che ha tentato di depistare le indagini e di occultare il cadavere, ha detto di non aver guardato la figlia in faccia mentre la colpiva a morte. Si è voltata dall’altra parte proprio per evitare di guardarla.

Elena Del Pozzo all'asilo

La mamma non ricorda molti particolari di quel giorno. Anche per quello che riguarda il momento in cui ha colpito a morte la figlia, la donna ha detto di non poter dire nulla, dal momento che era girata dall’altra parte per evitare di guardare in faccia la piccola Elena.

Il gip Daniela Monaco Crea ha ascoltato a lungo Martina Patti, che dopo aver tentato di depistare le indagini, ha confessato di aver ucciso la figlia. Ecco cosa ha detto il Gip:

Patti ha inferto più colpi d’arma da punta e taglio alla figlia, che è stata vittima di una morte violenta. Particolarmente cruenta e probabilmente lenta, alla quale è anche verosimile ritenere che abbia, pur solo istintivamente, tentato di opporsi e sfuggire… tutto induce a dedurre che la madre volesse uccidere e che il suo sia stato un gesto premeditato.

Perché uccidere un figlio in tenera età e, quindi indifeso, oltre a integrare un gravissimo delitto, è un comportamento innaturale, ripugnante, eticamente immorale, riprovevole e disprezzabile, per nulla accettabile in alcun contesto… indice di un istinto criminale spiccato e di elevato grado di pericolosità.

Secondo il Gip la donna non ha mostrato segni di pentimento.

Ha inscenato il rapimento con estrema lucidità e non ha manifestato segni di ravvedimento e pentimento. Tutti elementi che denotano una particolare spregiudicatezza, insensibilità, assoluta mancanza di resipiscenza.

Elena del pozzo

Per il Gip la mamma di Elena Del Pozzo era lucida e calcolatrice

Nell’ordinanza che conferma il carcere per la mamma omicida si sottolinea che potrebbe darsi alla fuga. Confermato, a quanto pare, il movente: gelosia nei confronti del rapporto tra Elena e la nuova compagna del padre.

esami elena

Giorni fa Martina mi ha detto che Elena era arrabbiata con me perché la mamma le aveva fatto vedere una mia foto insieme alla mia compagna. Forse ho sbagliato, ma pure io ho fatto vedere a Elena le foto di sua madre con il suo compagno… credo che Martina provi ancora qualcosa per me.