Meta di Sorrento: madre rapisce il figlio di due anni da una casa famiglia

STRADE BLOCCATE: mamma rapisce il figlio di due anni dalla casa famiglia. RICERCATA.

Home > Attualità > Meta di Sorrento: madre rapisce il figlio di due anni da una casa famiglia

La vicenda si è verificata questa mattina, poco prima delle 10:00, a Meta di Sorrento, in Campania. Un bambino di due anni è stato rapito, dalla sua mamma, da una casa famiglia. Il Tribunale dei Minori aveva tolto il bambino alla donna, poiché pluripregiudicata e lo aveva affidato alle cure degli operatori della struttura.

La donna, di origine romena, priva della potestà genitoriale, questa mattina aveva un incontro programmato con il suo bambino, nella casa famiglia. Verso le dieci, però, gli operatori si sono resi conto che la donna era riuscita a lasciare la struttura, a scappare di nascosto e aveva rapito il bambino, approfittandosi della situazione, di un momento di distrazione degli operatori. Quest’ultimi hanno lanciato subito l’allarme e le forze dell’ordine hanno bloccato tutta Meta di Sorrento, per riuscire a rintracciarla. Gli agenti la stanno cercando ovunque e stanno cercando di capire come sia successo e soprattutto quali siano adesso le intenzioni della donna. Stanno indagando per capire come si sta muovendo, se sta usando mezzi pubblici o privati. Se qualcuno la sta aiutando o sta facendo tutto da sola. Le ricerche sono state estese in tutti i comuni, anche quelli in provincia di Napoli, poiché il sospetto è che stia sicuramente lasciando Meta di Sorrento. Tutte le vie di accesso sono state bloccate, ma ancora nessuna traccia. Anche le stazioni ferroviarie e gli aeroporti sono sotto controllo, poiché c’è la possibilità che la donna possa lasciare l’Italia e fuggire all’estero con il bambino.

Erano già diversi mesi che la donna era stata separata da suo figlio e aveva il permesso di vederlo una volta a settimana, all’interno della casa famiglia.

Le ricerche continueranno finché la donna non verrà rintracciata.

Presto ulteriori aggiornamenti.

Leggete anche: L’autopsia sul corpo di Antonio, il bambino di undici anni rimasto bloccato nel traffico a Roma