Omicidio Alessandra Matteuzzi

“Mi aveva detto, se citofona, non apra”, il racconto di una vicina di Alessandra Matteuzzi

Alessandra Matteuzzi aveva chiesto ai suoi vicini di non aprire al suo ex compagno, tutti sapevano che aveva paura di Giovanni

I vicini di casa di Alessandra Matteuzzi sapevano che aveva paura del suo ex e quel giorno hanno sentito le sue grida disperate e hanno chiamato le forze dell’ordine.

Omicidio Alessandra Matteuzzi

Una delle sue vicine, intervistata da Tgcom24, ha raccontato che la donna di 57 anni le aveva chiesto di non aprire a Giovanni.

Sandra mi aveva detto se dovesse citofonare quel ragazzo, lei non le apra. Lei gridava ‘devi andartene, non devi venire più qua’ e lui rispondeva ‘sì adesso me ne vado’ ma poi si avvicinava e lei si allontanava. A un certo punto lei è caduta a terra e lui l’ha trascinata qui sotto al portico.

femminicidio Alessandra Matteuzzi

Dopo averla picchiata a mani nude, il calciatore 27enne si è accanito su di lei con un martello. All’arrivo dei soccorsi, Alessandra Matteuzzi era riversa a terra, ormai ridotta in fin di vita. È stata trasportata in ospedale, dove purtroppo si è spenta a causa dei traumi riportati. Giovanni Padovani è stato arrestato.

I due avevano iniziato una relazione da poco più di un anno, si vedevano poco, perché lui faceva il calciatore in Sicilia. Nell’ultimo periodo aveva iniziato a comportarsi in modo strano, era ossessionato dalla donna. La assillava con i messaggi, la spiava entrando anche sul suo Facebook e le faceva dei veri e propri agguati sotto casa. Lo aveva denunciato e aveva raccontato le sue paure a tutti, anche all’avvocato. Quest’ultimo, dopo l’ultima chiamata, le aveva detto di integrare la denuncia, ma Alessandra non ha fatto in tempo.

femminicidio Alessandra Matteuzzi

Quando quel tragico giorno è rientrata a casa, lo ha trovato lì ad attenderla. Era al telefono con la sorella, che l’ha sentita gridare: “Vattene, ti prego fermati”.

Il calciatore l’ha uccisa in modo brutale, con un martello e poi è rimasto lì, sul luogo del delitto, in attesa delle forze dell’ordine.

La vicenda ha scioccato l’intera Italia. Un’altra donna uccisa dal suo ex, che aveva denunciato per stalking.