Mia madre è andata in paradiso ma non è ancora tornata

"Mia madre è andata in paradiso ma non è ancora tornata" - La chiamata emotiva di un bambino di 5 anni alla polizia

Home > Attualità > Mia madre è andata in paradiso ma non è ancora tornata

L’innocenza di un bambino è davvero magica, è come un arcobaleno che riempie la vita degli adulti con tanti colori. Incredibilmente è una ricarica di energia che genera una speranza aperta al mondo. È molto triste quando questa innocenza viene toccata dalla tristezza e dalla nostalgia a causa della morte di una persona cara, specialmente quando si tratta di uno dei genitori.

Nessuno è davvero pronto a sperimentare questa situazione. La storia di Jerry è il riflesso del sentimento di nostalgia di un bambino al quale manca la sua madre e non capisce perché passa giorno dopo giorno e lei non torna. Una mattina la madre di Jerry è stata ricoverata in ospedale e sfortunatamente non è uscita viva dal centro medico. Nel mezzo del dolore, suo padre cercò di spiegargli che sua madre era andata in paradiso. Tuttavia, il figlio di 5 anni non capiva perché non l’avesse vista di nuovo. Questo ragazzino, temendo che sua madre fosse in pericolo, decise di chiamare la polizia per chiedere aiuto. Alla chiamata ha riposto Tommy Lee, un ufficiale esperto che inizialmente ha pensato fosse uno scherzo, ma si è reso conto che stava parlando con un bambino piccolo e ha deciso di prestare attenzione e ascoltare con grande pazienza. Jerry spiegò all’ufficiale che suo padre gli aveva detto che sua madre era andata in paradiso e che era molto preoccupato perché non era ancora tornata. Questo ufficiale non poté fare a meno di sentirsi pieno di tristezza e compassione. L’ufficiale ha detto al bambino di scrivere lettere a sua madre e di mandarle a lei usando palloncini rossi in modo che potesse riceverle in cielo e leggerle. Dopo questa conversazione e pieno di speranza, Jerry ha scritto una lettera a sua madre ogni mese sperando di ricevere una risposta da lei. Dopo un po’  senza ricevere risposta, il ragazzino ha chiamato di nuovo la polizia e gli ha detto che non aveva ricevuto risposta da sua madre e che si sentiva disilluso e angosciato.

L’ufficiale gli assicurò che sua madre avrebbe letto le lettere e gli chiese di non smettere di mandarle. L’agente gli disse di rimanere calmo, che era sicuro che sua madre avrebbe letto le lettere e che avrebbe dovuto continuare a mandarle.

In vista di questa situazione, Tommy ha preparato un piano per non deludere il bambino. Pochi giorni dopo una delegazione della polizia motociclistica si recò a casa di Jerry, ogni ufficiale indossava palloncini rossi. Tommy confermò a Jerry che sua madre aveva letto le sue lettere e voleva continuare a riceverle.

L’ufficiale non voleva sollevare alcun sospetto al bambino, quindi cercò informazioni con suo padre e gli insegnanti per saperne di più su di lui. Con tutte le informazioni raccolte dalla polizia, ha dato al ragazzo una lettera da sua madre. C’era scritto che lei lo amava moltissimo e che era molto orgogliosa e felice dei risultati nella sua scuola.

Tommy non ha perso un singolo dettaglio in modo che questo bambino sentisse sua madre più vicina a lui … Un bellissimo gesto d’amore! Questa storia piena di innocenza e amore, offre conforto e tranquillità nel cuore di coloro che hanno vissuto l’esperienza dolorosa di perdere fisicamente una persona cara.