Migliaia di persone vogliono adottarla

La piccola neonata è stata trovata chiusa in una borsa in zona boscosa. Quando l'hanno trovata si è aggrappata con tutte le sue forze al dito dell'ufficiale. Adesso migliaia di persone vogliono adottarla.

Più di 1.000 persone da tutto il mondo si sono offerte di adottare “Baby India”, il neonato che è stato salvato dopo essere stato trovato in una borsa chiusa in una zona boscosa della Georgia, negli Stati Uniti. Dopo che una famiglia a Daves Creek Road a Cumming, il 6 giugno, notò il pianto disperato del bambino, gli ufficiali dell’ufficio dello sceriffo di Forsyth si presentarono immediatamente. sul posto.

Si trovarono ad assistere alla scena più scioccante, nello scoprire che qualcuno aveva lasciato una bambina così indifesa in un terreno inospitale. Ma fortunatamente, la bambina è stata portata all’ospedale, dove hanno confermato che le sue condizioni erano favorevoli. La piccola è stata affidata alle cure del Dipartimento dei Servizi per la famiglia e dei minori della Georgia. Da allora, le linee telefoniche e tutte le vie di contatto dello Sceriffo non hanno smesso di ricevere richieste di adozione e ogni tipo di supporto per la piccola. Soprattutto dopo il momento emozionante in cui hanno visto come ha combattuto per la sua vita e si è aggrappato al dito dell’ufficiale. Sul suo account Twitter, l’ufficio dello sceriffo ha pubblicato una mappa con la distribuzione delle chiamate e delle richieste che hanno ricevuto offrendo aiuto. Praticamente copre il mondo intero. È fantastico! “GRAZIE a tutti coloro che hanno chiamato o inviato messaggi su” Baby India “. Siamo stati inondati di amore da tutto il mondo “, hanno scritto.

Inoltre, hanno riferito che chiunque volesse avviare un processo di adozione o offrire aiuto, dovrebbe farlo visitando il sito Web del Dipartimento delle Adozioni della Georgia. “È incredibile quante persone stiano cercando di dare amore a una nuova vita, volendola prendere nelle loro famiglie”, dice Ron Freeman, sceriffo della contea di Forsyth, “e pensare che qui invece abbiamo qualcuno che ha provato a buttarla via”.

Sembra incredibile che questa bellezza sia stata considerata un rifiuto da sua madre. L’uomo che aveva sentito piangere Baby India era con gli ufficiali al momento del salvataggio, inginocchiato accanto alla bambina. “I miei figli hanno detto: ‘Questo è un bambino’, e ho detto ‘Questo è un animale'”, ha detto l’uomo nel video che è stato trasmesso sulle reti.

L’ufficiale ha scoperto che la piccola aveva ancora il cordone ombelicale. “Guardati, tesoro. Mi dispiace tanto, “gli disse l’ufficiale, offrendo scuse a nome di sua madre. L’ufficio dello sceriffo ha deciso di condividere il video chiedendo “informazioni affidabili sull’identità di Baby India e per dimostrare quanto sia importante trovare una chiusura in questo caso”.

“Chiunque abbia informazioni su sua madre, sulla sua nascita o sulla sua famiglia dovrebbe chiamare l’ufficio dello sceriffo al numero 770-781-3087”, hanno detto le autorità. Inoltre, hanno ricordato alla popolazione che con la nuova legge in Georgia non è lecito per una donna abbandonare un bambino, dal momento che ha 30 giorni per lasciarlo in qualsiasi posto senza essere giudicata.

Siamo contenti del destino della bambina che ha mosso il mondo con il suo caso, nonostante la prima cosa che ha conosciuto sia stata l’ingratitudine di sua madre, finalmente avrà l’amore che merita. Condividi questa notizia con i tuoi amici!

Incidente a San Salvo Marina, Sara Amma Favia morta a 17 anni

Lombardia, necessaria autocertificazione per chi circola dalle 23 alle 5

Modena, Covid-19: focolaio al Policlinico nel reparto di neonatologia

Lutto per la star del cinema Robert Redford: James, suo figlio, è morto

La testimonianza di Daniele Mondello sul settimanale Giallo

Il killer di Lecce, Antonio De Marco vuole raccontare tutta la verità

Coronavirus: ricoverato 15enne di Avellino in gravi condizioni