Antonella Sicomero: la verità nel cellulare

Morte Antonella Sicomero: la verità nella password dello smartphone

Sotto esame il cellulare di Antonella Sicomero, la bimba di 10 anni morta a Palermo: si cerca la verità

Dopo la morte della piccola Antonella Sicomero, la bimba morta a Palermo, gli inquirenti stanno cercando di capire se ci sia davvero un collegamento con la challenge di Tik Tok. Il motivo che avrebbe portato la piccola a legarsi una corda intorno al collo, potrebbe essere nascosto nel suo cellulare. Cellulare protetto da una password e ora affidato ad un team di esperti.

Antonella Sicomero: la verità nel cellulare
Credit: pixabay.com

Lo smartphone di Antonella, si trovava sulla mensola del bagno e ora, l’unico scopo delle indagini, è quello di decriptare la password e scoprire il mondo social in cui viveva. Gli inquirenti vogliono capire se ci sia la possibilità che la bambina si sia lasciata coinvolgere dalla sfida di soffocamento di cui tutti ora parlano. O se qualcuno l’abbia contattata e condizionata a compiere lo spiacevole gesto.

Antonella Sicomero è entrata nel bagno della sua abitazione, dopo aver detto ai suoi genitori che stava andando a fare la doccia. Il suo papà, entrato poi nella stanza, si è reso conto di cosa era accaduto. La bambina si era legata la cinta dell’accappatoio intono al collo ed aveva fissato l’altra estremità al porta asciugamani.

Tempestiva la corsa in ospedale, dove i medici hanno fatto il possibile per rianimarla. Purtroppo, poche ore dopo, la struttura sanitaria ha dichiarato la morte cerebrale della bimba di 10 anni.

La famiglia, distrutta dal dolore, ha dato il consenso alla donazione degli organi. Antonella salverà la vita di altri bambini. Un gesto che ha ricevuto sostegno e ammirazione da parte di migliaia di persone.

L’autopsia di Antonella Sicomero

Antonella Sicomero: la verità nel cellulare
Credit: pixabay.com

I risultati dell’autopsia, effettuata sul corpo senza vita della piccola, hanno confermato i sospetti dei medici. Antonella è morta per asfissia.

Le autorità hanno aperto un fascicolo d’indagine per istigazione al suicidio. Le domande senza risposta sono molte, ma si spera che grazie al cellulare si possa arrivare ad una verità.

Antonella Sicomero: la verità nel cellulare
Credit: pixabay.com

Qualcuno ha istigato Antonella a tentare il suicidio? Qualcuno le ha inviato la challenge di soffocamento? Cosa è davvero accaduto nel bagno della sua abitazione?

La comunità di Palermo è sconvolta e in molti hanno voluto ricordare la bambina con palloncini, striscioni e t-shirt.

Denise Pipitone: ispezione dei Carabinieri a casa di Anna Corona dopo una segnalazione

Denise Pipitone: ispezione dei Carabinieri a casa di Anna Corona dopo una segnalazione

Omicidio Vannini, torna a parlare Martina Ciontoli: "Non capivo nulla"

Omicidio Vannini, torna a parlare Martina Ciontoli: "Non capivo nulla"

Caso Denise Pipitone - Piera Maggio piange ed è scioccata per ciò che sta accadendo: le sue parole

Caso Denise Pipitone - Piera Maggio piange ed è scioccata per ciò che sta accadendo: le sue parole

Aperta un'indagine sulla morte di Luana D'Orazio

Aperta un'indagine sulla morte di Luana D'Orazio

Assembramento al bar, i carabinieri multano i presenti: il problema che erano tutti poliziotti

Assembramento al bar, i carabinieri multano i presenti: il problema che erano tutti poliziotti

Deklan Babington-MacDonald è morto a 6 anni, soffocato dalla corda di un giocattolo

Deklan Babington-MacDonald è morto a 6 anni, soffocato dalla corda di un giocattolo

Tutta la disperazione della mamma di Luana D'Orazio

Tutta la disperazione della mamma di Luana D'Orazio