bambino-3-mesi-ambulanza-incendio-turchia

Neonata di 3 mesi perde la vita in ambulanza

Neonata di 3 mesi muore dopo l'esplosione del serbatoio dell'ossigeno dell'ambulanza

Dalla Turchia ci arriva una terribile notizia, che riguarda la morte di una neonata di soli 3 mesi. La piccola stava viaggiando a bordo di un’ambulanza, che da Istanbul la stava portando a Edirne. All’improvviso la bombola dell’ossigeno che si trovava nel retro del mezzo sanitario è esplosa. E la piccola è morta bruciata nell’incubatrice. Salvi gli altri occupanti del mezzo.

La tragedia è avvenuta in Turchia lo scorso lunedì 27 maggio 2019. La povera bambina è morta carbonizzata quando la bombola dell’ossigeno è esplosa sull’ambulanza dove viaggiava con la madre e tre paramedici, che si sono miracolosamente salvati.

bambino-3-mesi-ambulanza-incendio-turchia

La piccola, colpita da una grave insufficienza respiratoria, si trovava al momento in un’incubatrice. E non è potuta scampare al terribile incendio.

interno-ambulanza

Il quotidiano inglese Mirror racconta che dopo lo scoppio, secondo quanto riportato dalla polizia turca, la mamma e i sanitari sono riusciti a scappare dall’ambulanza in fiamme. E non sono riusciti a recuperare la bambina che si trovava nell’incubatrice. L’esplosione è avvenuta mentre il mezzo si trovava sull’autostrada transeuropea.

ambulanza-turchia

I soccorritori sono subito intervenuti per aiutare i feriti, ma non hanno potuto fare niente per salvare la bambina. La stampa locale racconta che la mamma, Necmiye S., era sconvolta dopo quanto accaduto ed è stata portata in ospedale in stato di choc.

esplosione-ambulanza

La donna ha poi raccontato che all’improvviso, non sa come, ha visto delle fiamme arrivare dalla parte posteriore dell’ambulanza. E poi il nulla. I paramedici sono subito scappati e lei li ha seguiti. Tutto è avvenuto in pochissimi secondi.

pompieri-turchia

La donna dice che lì dentro c’erano tre persone con lei, ma al momento dello scoppio è rimasta da sola. I tre paramedici saranno interrogati dalla polizia, mentre le indagini continuano per capire cosa sia successo e perché una neonata di soli 3 mesi è morta bruciata viva in un’incubatrice, senza che nessuno abbia potuto fare niente.

Alex Zanardi sarà sottoposto ad un altro intervento di ricostruzione cranio-facciale

Marco e Gabriele Bianchi trasferiti nel braccio G9 di Rebibbia, già problemi con gli altri detenuti

Antonio Sartori, nonno di 77 anni, morto dopo 3 giorni di agonia

Classe in quarantena nel milanese per due bambini positivi

Omicidio Willy, arrivati i risultati dell'autopsia: sono shock

Ilenia Matilli: la giovane si sveglia dal coma grazie a Francesco Totti

Padre ha lasciato il figlio di 11 solo in casa, per andare in vacanza