Neonata trovata nel Tevere. Prime ipotesi.

Neonata morta nel Tevere: dietro la nuca diversi segni rossi. Queste le prime ipotesi della Polizia.

Home > Attualità > Neonata trovata nel Tevere. Prime ipotesi.

L’episodio che è avvenuto ieri a Roma, nelle prime ore del pomeriggio, ha sconvolto l’intero paese. Un pescatore di anguille, ha notato il corpo di una neonata galleggiare nel fiume Tevere, all’altezza di Mezzocamino. L’uomo scioccato, ha subito allarmato i soccorsi. Sul posto sono giunti i paramedici del 118, le forze dell’ordine e i sommozzatori dei Vigili del Fuoco.

Quest’ultimi si sono subito mobilitati per recuperare il corpo della piccola, purtroppo già morta. Una bambina partorita nell’arco delle 24 ore precedenti, con ancora il cordone ombelicale attaccato, tagliato con delle forbici e poi annodato. Il pescatore ha dichiarato che nel momento del recupero, la piccola aveva la nuca arrossata, come se fosse stata colpita o avesse sbattuto.

Il corpicino della neonata è adesso a disposizione del medico legale. L’autopsia stabilirà se sia stata gettata già morta o se abbia ingerito acqua e sia affogata.

Gli inquirenti stanno indagando sul caso per scoprire chi sia stato a compiere tale gesto. Le ipotesi sono diverse e per il momento tutte prese in considerazione. Si potrebbe trattare di una bambina non voluta o di una gravidanza fuori da un matrimonio, che abbia spinto la mamma a disfarsi della piccola, non appena è venuta alla luce.

O magari è la figlia di una squillo, a cui è stata strappata via, per costringerla a tornare subito al suo lavoro per la strada.

La Polizia sta analizzando anche i filmati delle telecamere di sicurezza, per vedere se la scena sia stata immortalata, anche se non è facile, poiché la piccola potrebbe essere stata gettata in un altro punto e trasportata fino lì dalla corrente.

Per adesso si sospetta che sia stata gettata la stessa mattina e che sia arrivata all’altezza di Mezzocamino, a 7/8 nodi orari di corrente.

Sono stati allarmati tutti gli ospedale e le cliniche dei dintorni, per eventuali segnalazioni di qualunque donna si presenti con dei sintomi uguali ad una donna che ha appena partorito.

Notizia in aggiornamento.