neonato

Neonati scossi perché piangevano: due bambini ricoverati a Modena

Uno di loro avrebbe già subito degli importanti danni cerebrali.

Il loro pianto non si fermava e i genitori o chi badava a loro ha pensato di scuoterli per farli smettere. Due neonati scossi perché piangevano sono stati ricoverati in ospedale a Modena, per i danni riportati. Uno di loro avrebbe già subito lesioni importanti a livello cerebrale. La sindrome del bambino scosso non deve mai essere mai sottovalutata.

neonato
Fonte foto da Pixabay

I bambini sono stati scossi a tal punto da finire in ospedale, ricoverati presso il Policlinico di Modena. Un piccolo di 5 mesi avrebbe già riportato importanti danni cerebrali. I due bimbi sono già stati allontanati dalle famiglie, sulle quali si indaga per possibili percosse.

La sindrome del bambino scosso o Shaken Baby Syndrome è un fenomeno da non sottovalutare mai, perché può causare danni permanenti sul bambino, come sottolineato da Lorenzo Lughetti del reparto di Pediatria del Policlinico emiliano.

Il lattante ha l’incapacità di controllare il capo e questi movimenti ripetuti possono essere paragonati a quando veniamo tamponati in auto. Per il neonato sono come decine di tamponamenti che il bambino subisce. Si strappano delle vene a livello cerebrale e vi è un sanguinamento.

Con le scosse il bambino smette di piangere, ma solo perché, come sottolinea il professore, in realtà è andato in coma e il suo cervello ha subito danni cerebrali che a volte sono importanti e permanenti.

neonato
Fonte foto da Pixabay

Neonati scossi perché piangevano: i bambini hanno subito danni importanti al cervello

Secondo l’esperto, i nuovi genitori devono stare attenti ed evitare comportamenti del genere, anche perché episodi di questo tipo non sono rari. I bambini non vanno mai scossi, nemmeno per gioco.

mamma neonato

I danni cerebrali riportati dai bambini dopo questi episodi possono essere davvero importanti. E, in casi non rari, possono portare anche al coma e al decesso del neonato, per le conseguenze di un gesto che va sempre evitato.