“Non ci servono maschi mancati”

Roma, Valentina risponde a un annuncio, le negano il lavoro con questa motivazione: "Non ci servono maschi mancati"... La storia di Valentina Cerilli:

Home > Attualità > “Non ci servono maschi mancati”

Rispettare il prossimo è un dovere tutti. Per quanto possiamo essere diversi gli uni dagli altri o avere pareri discordanti è importante tenere a mente che tutti abbiamo il diritto di essere rispettati,pur mantenendo il nostro modo di pensare. Finché il nostro modo di agire e i nostri ideali non nuocciono a terze persone, abbiamo la libertà di vivere la nostra vita come vogliamo.

Ma purtroppo molte persone non riescono a seguire questo principio, e si trovano a creare situazioni di intolleranza e disagio. Com’è successo a Roma, quando una ragazza ha risposto a un annuncio di lavoro, ricevendo una risposta che è stata a dir poco offensiva. Lei si chiama Valentina, vive insieme alla sua compagna Clelia. Ha uno stile tutto suo, come del resto migliaia di persone. Ma quando ha risposto ad un annuncio dove cercavano ragazze, è stata attaccata per il suo modo di vestire e per la sua presenza fisica, è stata definita un “maschio mancato”. Valentina sostiene che non vi sarebbe stato alcun problema se le avessero risposto semplicemente, che non aveva i requisiti che cercavano. Invece è stata attaccata sul personale, sulla vita privata e ha deciso di non tacere. Cose del genere accadono a molte persone, perché viviamo in una società che ancora non ha capito che ognuno è libero di essere e vivere nel modo che ritiene più opportuno. Valentina ha deciso di parlare, perché queste situazioni sono inaccettabili, e far sentire la propria voce, è il modo più efficace di combattere contro questo genere di discriminazioni.

Quando questa situazione è stata resa pubblica, la ragazza autrice dell’annuncio si è poi scusata pubblicamente con Valentina attraverso un lungo commento su Facebook.

Ma sicuramente una risposta come questa:”non ci serve un maschio mancato” non verrà presto dimenticata. Condividi questa notizia affinché più persone possano capire cosa significa il rispetto per il prossimo.