non soddisfa i requisiti delle uniformi

"troppo grossa" ,"non soddisfa i requisiti delle uniformi". Ecco cosa hanno detto a una ragazzina di 14 anni mente veniva espulsa dalla su classe

In alcuni casi, nelle scuole si verificano comportamenti discriminatori nei confronti di coloro che “non soddisfano” gli standard normalmente accettati dalla società. Kada Jones, una studentessa di 14 anni, è stata segnalata nella sua scuola per essere “troppo grossa” e con una gonna grigia che “non soddisfa i requisiti delle uniformi”.

Purtroppo Kada è stata costretta a perdere la scuola dopo il suo ritorno dalle vacanze, ha perso l’opportunità di iniziare il suo primo quarto del decimo anno per non aver indossato una gonna pieghettata al ginocchio richiesta dalla scuola.

Questa giovane studentessa ha rivelato che l’anno scorso indossava la stessa gonna per le sue dimensioni senza alcuna lamentela da parte del personale scolastico, ma all’inizio del primo trimestre di quest’anno è stata espulsa dalle lezioni alla Portchester Community School di Fareham, Hants.

Richard Carlyle, il preside della scuola ha insistito sul fatto che la gonna non era conforme alle norme della scuola, ma in un atto di sfida Kada è andata a scuola e ha frequentato due delle sue lezioni prima che il personale della scuola la portasse fuori dall’aula.

La studentessa ha ricevuto l’avvertimento che, se non avesse indossato la gonna regolamentare, sarebbe stata costretta a studiare da sola o rimanere a casa. Kada, che era molto ansiosa di andare a scuola, pianse per quasi una settimana per il trattamento che ricevette dall’istituzione.

“Non capisco, non ho fatto niente di male. Le persone vengono isolate perché hanno fatto qualcosa di sbagliato. Mi hanno trattato come se non fossi un essere umano. Tutto quello che voglio fare è frequentare la scuola.” Carleen Jones, la madre di 54 anni di Kada, ha espresso la sua insoddisfazione per le misure prese a scuola. “L’anno scorso Kada era nella classe di matematica del preside e non ha mai fatto un commento sulla sua gonna.”

Sua madre ha aggiunto che avrebbe capito la situazione se sua figlia fosse vestita da punk rocker o qualcosa del genere, ha aggiunto che la gonna che indossa è simile a quella a scuola e non è affatto male. La usa perché non sono disponibili nella tua taglia quelli che fanno parte dell’uniforme scolastica.

La posizione del preside della scuola era irremovibile ed esclamava che tutti gli studenti dovevano rispettare le regole. “Si tratta della gonna della lunghezza appropriata e del materiale appropriato.” Per il consiglio di amministrazione della scuola, la gonna di Kada non era conforme alle normative vigenti e assicurava che il personale del centro stava lavorando per trovare un’uniforme che soddisfi i requisiti.

“Gli studenti hanno il dovere di indossare l’uniforme con rispetto e dignità”. È vero che questa adolescente ha una gonna diversa rispetto al resto degli studenti, ma ciò non implica una ragione per negare il suo diritto allo studio, e di più quando è una ragione giustificata.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

19enne muore per tumore: il medico aveva detto che era solo ansia

19enne muore per tumore: il medico aveva detto che era solo ansia

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Il post di Piera Maggio dopo la richiesta di archiviazione di Anna Corona e Giuseppe Della Chiave

Il post di Piera Maggio dopo la richiesta di archiviazione di Anna Corona e Giuseppe Della Chiave