Paola Frizzarin non si è svegliata dal coma

AGGIORNAMENTO: va in ospedale per un mal di testa, ma entra in coma. I medici la sottopongono ad un cesareo d'urgenza, ma alla fine Paola, non si è più svegliata.

Home > Attualità > Paola Frizzarin non si è svegliata dal coma

Il tredici aprile scorso, Paola Frizarin, di Desenzano, in provincia di Brescia, è andata a Pisa, per un convegno medico. Era una dottoressa ed era andata nella città, per partecipare a quell’evento, anche se era incinta ed era nelle sue ultime settimane.

Paola-Frizzarin-non-si-è-svegliata-dal-coma

Una volta li, ha accusato un forte mal di testa, per questo, è andata di corsa all’ospedale di Cisanello, per degli esami. I medici, vista la sua situazione, hanno cercato di capire immediatamente, quello che stava accadendo.

La prima diagnosi, è stata: emorragia cerebrale. Per lei sono intervenuti degli specialisti di neurologia, di ginecologia ed ostetricia. Tutti hanno capito subito, che la sua situazione era molto delicata.

Paola-Frizzarin-non-si-è-svegliata-dal-coma 1

Secondo quanto ricostruito dai media, la prima ipotesi plausibile per i dottori, era l’emorragia in testa, dovuta all’eclampsia, una condizione che si sviluppa proprio in gravidanza e che comporta gravi rischi per la vita della mamma e del bambino, poiché porta alle convulsioni.

Alla fine, Frizarin è entrata in coma e dopo qualche giorno, i medici hanno capito che le condizioni del neonato stavano peggiorando, per questo hanno deciso di farle un cesareo d’urgenza.

Paola-Frizzarin-non-si-è-svegliata-dal-coma 2

Ora, dopo due settimane dall’accaduto, Paola, non ce l’ha fatta a sopravvivere ed è deceduta proprio ieri, sempre dell’ospedale di Cisanello, a Pisa.

I dottori, hanno dichiarato a molti giornalisti, che il bambino sta bene e che sono molto dispiaciuti per la perdita prematura della madre quarantanovenne.

Paola-Frizzarin-non-si-è-svegliata-dal-coma 3

Hanno detto che hanno fatto di tutto per provare a salvarle la vita, ma tutti i loro tentativi, sono stati del tutto vani. E’ stata ricoverata al reparto di terpia intensiva della neuro-rianimazione, per due lunghe settimane.

Le sue condizioni, per i medici, non erano buone dall’inizio, ma nonostante tutto, hanno provato a fare il possibile, ma alla fine, non c’è stato più nulla da fare. Paola è volata in cielo.

Paola-Frizzarin-non-ce-l'ha-fatta

Notizia in aggiornamento.

Potete leggere anche: Pisa, donna in coma partorisce

Fonte: Il Messaggero