Papà malato di cancro balla con sua figlia

Papà malato di cancro balla per l'ultima volta con sua figlia nel giorno del suo matrimonio.

Home > Attualità > Papà malato di cancro balla con sua figlia

Papà malato di cancro balla per l’ultima volta con sua figlia nel giorno del suo matrimonio. Un video emozionante sta spopolando sul web, un papà malato di cancro terminale decide di ballare per l’ultima volta con sua figlia nel giorno del suo matrimonio.

 

Sono Becky Carey e suo padre Tim, il video sta menzionando tantissimi utenti sul web, entrambi sono consapevoli che questa potrebbe essere l’ultima danza che possono fare insieme perché il cancro del signor Carey sta peggiorando rapidamente, sua figlia Becky ha voluto organizzare le riprese di questo tenero momento per ricordare questo giorno quando lui non ci sarà più.

L’hanno chiamata la danza “per caso” ma entrambi nel loro cuore sapevano che sarebbe stata l’ultima per lui. Questo è un momento che ogni figlia sogna nel giorno del matrimonio. Il colonnello della US Air Force Timothy Carey era malato terminale dopo essergli stato diagnosticato un tumore alla prostata allo stadio 4 e il cancro al pancreas nel 2014.

Con suo padre malato, la figlia di Carey nel giorno del suo matrimonio ha deciso di rinunciare alle foto insieme a suo marito, con il suo pieno sostegno, per fare foto con suo padre e per catturare la loro “danza del matrimonio” in un video. Il matrimonio ha avuto luogo nel cortile dove è cresciuta. Timothy Carey è morto il 29 marzo 2019: “Ha combattuto contro il cancro più di chiunque altro, sarebbe potuto morire almeno sette volte prima, so che stava combattendo per me”, ha rivelato sua figlia. Il comandante Carey è stato un combattente per tutta la vita. È stato un pilota dell’Air Force per 30 anni e ha effettuato 240 missioni di combattimento in Vietnam, ha detto sua figlia. Nonostante il tumore, “vedeva il mondo attraverso gli occhiali color rosa, era sempre lui a far ridere le infermiere”. Becky Carey ha ricevuto una piena sepoltura militare al cimitero di Arlington.