Parla il pescatore che ha trovato la neonata senza vita nel Tevere

Neonata morta nel Tevere. Le parole del pescatore che ha trovato il corpo: "Fa male. Stavo camminando e..."

Home > Attualità > Parla il pescatore che ha trovato la neonata senza vita nel Tevere

Nelle prime ore del pomeriggio, dello scorso sabato, un pescatore di anguille di Roma, ha notato qualcosa nel fiume Tevere, che galleggiava nell’acqua. Dopo aver focalizzato bene, si è reso conto che si trattava di un bambino e nel panico totale, lo ha portato a riva ed ha chiamato i soccorsi. Era una neonata, probabilmente partorita nelle precedenti 24 ore e poi gettata nel fiume e portata in quel punto, dall’altezza di Mezzocamino, dalla corrente.

Il corpicino della bambina è stato subito messo a disposizione del medico legale, che nei prossimi giorni procederà con l’autopsia, per capire se la bambina sia morta affogata o se sia stata gettata già morta.

Le forze dell’ordine stanno indagando per scoprire chi è la mamma, analizzando le telecamere della zona, che potrebbero aver filmato la scena e raccogliendo ogni indizio possibile.

Stano controllando tutte le baraccopoli e i campi rom vicino al fiume.

Tutti gli ospedali sono stati allertati di una probabile donna che potrebbe presentarsi, con i sintomi di una persona che ha appena partorito.

Potrebbe trattarsi si una prostitut@, a cui è stata strappata la propria bambina e poi costretta a tornare al suo lavoro. Una ragazzina, che ha tenuto la gravidanza nascosta ai suoi genitori. Una gravidanza non voluta o un tradimento fuori da un matrimonio.

Il pescatore che ha trovato la piccola, è sconvolto. Questo è quanto ha dichiarato alle telecamere:

“Io faccio il pescatore di anguille e il fiume lo conosco come le tasche mie. Quando cammino vedo tutto, sull’acqua vedo che c’è e ne ho trovata di gente nel tempo. Questa volta sembrava un manichino, un pupazzetto. Sono passato, poi dopo c’ho ripensato e ho detto “mi pare strano”. 

Sono tornato indietro e ho visto sto… scusate ma fa veramente male. Era un bambino… piccolo. L’ho legato, l’ho portato a riva. Poi ho chiamato i Vigili e lo hanno preso. 

Pero a me m’ha fatto male. Era una neonata, aveva il cordone. E m’ha fatto male tantissimo, scusate”. 

Presto ulteriori aggiornamenti della vicenda.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI