morto terme bambino di 8 anni

Parla lo zio del bambino di 8 anni morto in piscina: “È qualcosa di assurdo, noi confidiamo nelle indagini”

Il racconto dello zio di Stephan, il bambino di 8 anni che ha perso la vita alle Terme di Cretone: "Confidiamo nelle indagini"

Anche lo zio di Stephan, il bambino di 8 anni che ha perso la vita nella piscina alle Terme di Cretone, ha voluto raccontare gli ultimi istanti di vita del suo nipotino e chiedere, a nome della sua famiglia, la verità.

morto terme bambino di 8 anni

L’uomo ha pubblicamente espresso quello che è il pensiero del padre del bambino di 8 anni, suo cognato. Non riescono a capacitarsi di quanto è accaduto e non riescono a spiegarsi perché davanti ad un tubo di scarico del genere, non fosse presente una grata di protezione.

Le parole dello zio del bambino di 8 anni

Un tubo del genere, senza una grata, è qualcosa di assurdo. Stephan ci è finito dentro ed è rimasto incastrato con le gambe.

morto terme bambino di 8 anni

Un tubo di un diametro di circa 30 cm, che ha risucchiato il piccolo Stephan. Tutti i presenti hanno cercato di salvarlo, ma alla fine è stato recuperato, ormai privo di vita, dopo due ore. I vigili del fuoco sono stati costretti a rompere il muro.

Mio nipote era in acqua con la sorellina, i genitori si trovavano sul bordo della piscina. Ad un certo punto la piccola si è avvicinata al padre e gli ha detto: ‘Papà, Stephan è andato via’. A soli 5 anni, non poteva prevedere quello che stava accadendo ma non ha più visto il fratello in acqua. Con una grata non sarebbe successo, la pressione dell’acqua era troppo forte.

morto terme bambino di 8 anni

Lo zio hai spiegato che in quel momento tutti hanno iniziato a cercare il bambino, facendolo anche chiamare dall’altoparlante, poiché credevano che stesse gironzolando chissà dove. Poi, proprio il papà si è reso conto che era in acqua. Si è gettato e ha provato a tirarlo fuori, ma non ce l’ha fatta, era incastrato. Altri bagnanti hanno cercato di fare lo stesso, in attesa dei vigili del fuoco. Alla fine, il corpo senza vita di Stephan è stato recuperato due ore dopo dai pompieri, che sono stati costretti a rompere il muro.

Mio cognato ha chiesto aiuto ai tecnici, che cercavano la chiave per chiudere la pompa. Lui ha capito che per attivare e disattivare le pompe di aspirazione c’è una chiave, un meccanismo di apertura e chiusura. A questo punto saranno le indagine e chiarire cosa è accaduto. Noi confidiamo in questo.