sordo pezzo plastica orecchio

Pensa di esser diventato sordo, in realtà aveva da anni un pezzo di plastica nell’orecchio

La bizzarra storia di un uomo, ex ingegnere della marina britannica, che accusava da anni un calo dell'udito.

I problemi all’udito sono abbastanza frequenti soprattutto in terza età. Molto spesso sono dovuti ad un invecchiamento del nostro corpo, a cause meccaniche come ad esempio un tappo di cerume o cause più gravi e irreversibili come problemi al nervo uditivo. Ma ciò che ha scoperto quest’uomo del Regno Unito vi lascerà a bocca aperta.

Wallace Lee ha 66 anni e dal 2017 accusava un drastico calo dell’udito da un orecchio. L’uomo, ex ingegnere della marina britannica in pensione, pensava che il problema fosse dovuto al suo passato lavorativo.

sordo pezzo plastica orecchio
Fonte: web

Wallace infatti ha lavorato per anni in cantieri molto rumorosi dove si costruivano motori per gli elicotteri. Oppure il calo uditivo poteva anche essere dovuto a qualche scontro fisico avuto nel suo passato da rugbista. E invece così non era.

Secondo quanto raccontato da lui stesso alla BBC, all’interno dell’orecchio aveva un pezzo di plastica che gli impediva di sentire bene. La cosa bizzarra è che Wallace ha risolto la situazione da solo e solo dopo ha avvertito l’otorino che lo aveva in cura.

sordo pezzo plastica orecchio
Fonte: web

Si trattava di un frammento di un tappo per orecchie rimasto lì sin dal 2017 dopo la rottura – in base a quanto sostenuto dal diretto interessato – durante una traversata in aereo verso l’Australia.

L’ultimo specialista che lo aveva visitato si era accorto del corpo estraneo, ma non era riuscito ad estrarlo a causa di un blocco di cerume che lo teneva incastrato.

Wallace però non si è perso d’animo ed ha deciso di fare da sé. Ha acquistato autonomamente delle pinze speciali presenti all’interno di un kit endoscopico e con pazienza è riuscito a tirare fuori il pezzettino di plastica.

sordo pezzo plastica orecchio
Fonte: web

Appena sono riuscito a tirarlo fuori, ho potuto sentire di nuovo tutto perfettamente, è stato come poter utilizzare l’udito per la prima volta. Un vero sollievo” – ha raccontato.

Quando ha informato poi il suo otorino, secondo Wallace il medico non è riuscito a credere ai suoi occhi.