Perde la vita in piscina

Sentono un urlo, si affacciano e vedono la loro figlia di 17 anni priva di sensi nella piscina. Ecco cosa è successo

Home > Attualità > Perde la vita in piscina

Leah Wilson è morta a 17 anni in una piscina a Tenerife durante una vacanza con la sua famiglia. Hanno viaggiato dal Regno Unito alla Spagna per godersi le vacanze sull’isola dal 6 al 16 agosto. Lunedì 12 agosto, Leah è stata trovata senza vita nella piscina, dalla sua migliore amica Renee Gobeer, che ha urlato terrorizzata svegliando la madre dell’adolescente.

Entrambe hanno cercato di applicare le tecniche di rianimazione cardiopolmonare fino all’arrivo dei servizi di emergenza, i quali l’hanno trasferita immediatamente in ospedale. Purtroppo è morta ore dopo, i medici non hanno potuto fare nulla per salvarla. I suoi polmoni avevano acqua in eccesso.

La madre di Leah, Marie Fitzsimmons, 44 anni, dice che non supererà mai la morte di sua figlia. La descrive come bella, luminosa e piena di vita. Ha detto che Leah sognava di studiare contabilità, di essere un’imprenditrice e di acquistare la propria casa.

Dopo un episodio così sfortunato e doloroso, rifiuta di viaggiare all’estero e di rimanere in posti con una piscina , ha persino chiesto ai suoi amici di smantellare la piscina che ha nella sua casa nel Regno Unito in modo da non vederla al suo ritorno.

Inoltre, ha commentato che solo due giorni prima della sua morte Lea ha realizzato uno dei suoi più grandi sogni: nuotare con i delfini. “Ha detto che era una delle cose che avrebbe eliminato dalla sua lista dei desideri. Due giorni dopo è deceduta. Mi sento come se il mio cuore fosse stato strappato dal mio petto”, ha detto la madre devastata.

Quella fatidica mattina, Leah si svegliò prima dell resto della sua famiglia e dei suoi amici e andò a nuotare in piscina. Sebbene i dettagli non siano ancora stati completamente chiariti, si presume che la giovane donna si sia tuffata nella piscina e abbia battuto sul fondo.

“Tutto quello che so è che mia figlia è andata a nuotare la mattina e la sua amica si è svegliata e l’ha vista galleggiare in piscina. Aveva una ferita in bocca, aveva sangue e un leggero livido sul mento, quindi pensiamo che abbia battuto durante l’immersione in acqua “, ha detto Marie.

All’ospedale, i medici hanno confermato che ha perso conoscenza ed è per questo che ha ingoiato così tanta acqua. “Non sapremo mai esattamente come è successo, avremo solo alcune delle risposte. Tutto quello che posso dire è che non viaggerò mai più e anche se amo l’acqua non andrò mai più in spiaggia o in piscina. Non voglio mai più vedere una piscina nella mia vita ”, ha aggiunto la madre di Leah.

Ha anche detto di sentirsi in colpa perché tutto è successo mentre dormiva e pensa che avrebbe dovuto accompagnare sua figlia per proteggerla. Vuole che gli altri suoi quattro figli rimangano sempre con lei. Dopo averle dato l’ultimo addio, hanno in programma di diffondere parte delle ceneri di Leah nel mare per soddisfare il suo desiderio.

Un amico di Leah ha condotto una campagna di raccolta fondi per aiutare la famiglia a pagare le spese di rimpatrio del corpo della ragazza deceduta, nel Regno Unito. Grazie alla solidarietà di molte persone hanno superato l’obiettivo. I soldi rimanenti saranno utilizzati dalla famiglia per pagare il funerale.

Un rappresentante dell’Ufficio degli Affari Esteri e del Commonwealth ha dichiarato: “Stiamo sostenendo la famiglia della giovane donna morta a Tenerife e stiamo contattando le autorità spagnole”.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI