Persone come Ezra ci incoraggiano a continuare a credere nell’umanità. 

Un giovane di 23 anni, scopre l'abitazione di un'anziana signora completamente abbandonata a se stessa. La donna pensava che degli insetti salissero sul suo letto, ma quelli non erano insetti...la decisione di questo ragazzo ci incoraggia a continuare a credere nell'umanità.

Home > Attualità > Persone come Ezra ci incoraggiano a continuare a credere nell’umanità. 

Un ragazzo di 23 anni ha messo da parte il suo tempo libero per dedicarsi completamente alle cure di una donna di 83 anni che viveva sola tra i rifiuti e circondata da topi. Ezra Andrade di São José dos Campos, all’interno di São Paulo, ha un cuore nobile e questo non gli ha permesso di ignorare la condizione disumana in cui Doña Cidinha viveva con i suoi animali domestici.

Fu proprio attraverso i suoi cuccioli che Ezra riuscì a conoscere la situazione dell’anziana signora. Il giovane che era solito salvare animali indifesi aveva una responsabilità ancora maggiore davanti a lui: era chiaro che la donna aveva bisogno del suo aiuto.

La nonna viveva sola in una casa sporca piena di macerie e infestata da topi. Inoltre, anche le condizioni fisiche di Doña Cidinha non erano favorevoli. La nonna soffriva di scabiosi, i suoi denti erano evidentemente trascurati e presentava un quadro di malnutrizione. Doña Cidinha non aveva figli o alcun familiare diretto che potesse prendersi cura di lei, quindi viveva della carità dei suoi vicini che ogni tanto la visitavano e aiutavano con del cibo.

Conoscendo la triste condizione in cui viveva questa anziana donna, Ezra decise di agire. Il ragazzo ha cominciato a fare visita alla donna per alcuni giorni fino a quando è riuscito a convincerla a trasferirsi a casa sua in modo che potesse prendersi più cura di lei. Sebbene all’inizio non sia stato facile convincerla, Doña Cidinha alla fine ha accettato.

“È stata una lotta per convincerla. Disse che non era sola, pensava che c’erano insetti che si arrampicavano nel letto , ma in realtà erano topi. L’ho abbracciata come se fosse parte di me e ho fatto del mio meglio per aiutarla. A casa, posso fornirle assistenza 24 ore al giorno “, ha detto Ezra.

Ezra portò i cani di Doña Cidinha in un rifugio, mentre si occupava personalmente dell’anziana. Inoltre,si è preso la responsabilità della pulizia della casa della donna con l’aiuto di alcuni volontari del Shelter School Project .

Il ragazzo si è preso cura della donna per quasi tre mesi, fino a quando la nonna è notevolmente migliorata. Dopo questo periodo, Doña Cidinha ha iniziato una nuova vita sotto la protezione di una casa per anziani. Dopo i mesi di amore, Ezra salutò la sua nonna adottiva, ma quel “arrivederci” non fu per sempre perché ogni volta che poteva andava nel posto per visitarla.

“La mia vita è molto impegnativa, ma ogni volta che posso vado a vederla. Porto sempre la compagnia di un cucciolo, non solo per lei ma anche per gli altri anziani ”, ha confessato il generoso Ezra. Questo non è l’unico lavoro generoso che ha fatto questo giovane dallo spirito altruistico. Prima di incontrare Doña Cidinha, il ragazzo si dedicava al salvataggio di animali randagi e continua a lottare duramente per ottenere un posto per creare il proprio rifugio.

Chiunque desideri collaborare a questo splendido lavoro, può farlo attraverso la sua pagina di raccolta fondi. Persone come Ezra ci incoraggiano a continuare a credere nell’umanità.