La pista di Maria Angioni

Pomeriggio 5: Maria Angioni spiega la pista della Tunisia in diretta tv

L'ex pm del caso Denise Pipitone, Maria Angioni, è stata ospite in collegamento a Pomeriggio 5 per parlare della pista della Tunisia

L’ex pm Maria Angioni è stata ospite in collegamento a Pomeriggio 5, il programma tv condotto da Barbara D’Urso. La donna, al momento rinviata a giudizio per false dichiarazioni, ha voluto spiegare la sua pista sulla Tunisia. Una pista che sta facendo molto discutere e che ha portato una ragazza di nome Sabrina a sporgere denuncia.

La pista di Maria Angioni
Credit: Pomeriggio 5

Secondo quanto dichiarato dall’ex pm, qualcuno le avrebbe inviato una documentazione della polizia di frontiera, che attesterebbe che il 2 settembre del 2004, un gruppo di persone si è imbarcato per la Tunisia su una motonave che partiva da Trapani. In compagnia degli stessi, c’era una bambina con iniziali S.S nata a Ragusa. Ciò che ha colpito Maria Angioni, è stato il fatto che il codice fiscale registrato, oggi non risulterebbe appartenere a nessuna persona fisica. Ha così deciso di consegnare tutto alla Procura di Roma.

La pista di Maria Angioni
Credit: Pomeriggio 5

Tra questo gruppo di persone c’erano i genitori di Sabrina, una ragazza madre che vive in Tunisia e che adesso si è ritrovata al centro di un clamore mediatico che, come lei stessa ha detto, le sta rendendo la vita impossibile. La ragazza ha querelato l’ex pm e attraverso il suo avvocato ha voluto lanciare un appello. Chiede alla Procura di Marsala di permetterle di fare il test del Dna, così da chiarire la faccenda una volta per tutte. Sa di non essere Denise Pipitone, anche perché nel 2004 era molto più grande della bimba scomparsa. Le persone sul web continuano a scriverle messaggi minacciosi e la sua vita non è più la stessa.

Maria Angioni continua a sostenere la pista della Tunisia

Nonostante tutto, l’ex pm Maria Angioni continua a fare dirette social e a sostenere la pista della Tunisia.

​Il fatto che sia passata una bambina, indicata come una bambina con delle generalità che in realtà non corrispondono a nessuno, avrebbe dovuto mettere in allarme le forze dell’ordine, che avrebbero dovuto controllare, visto che il giorno prima era successo un fatto eclatante.

La pista di Maria Angioni
Credit: Pomeriggio 5

Ho appreso una comunicazione della polizia di frontiera da cui risultava che c’era un gruppo di persone che si sono imbarcate per Tunisi. All’interno di questo gruppo c’era questa bambina.

Nel frattempo, la Procura di Marsala ha chiesto l’archiviazione per Giuseppe Della Chiave e Anna Corona. La famiglia di Denise Pipitone avrà ora modo di visionare l’intero fascicolo delle nuove indagini, prima di decidere se presentare opposizione.

Tragedia in provincia di Padova, la piccola Emanuela Brahj è morta a 11 anni dopo 2 lunghi giorni di agonia

Tragedia in provincia di Padova, la piccola Emanuela Brahj è morta a 11 anni dopo 2 lunghi giorni di agonia

Agrigento, Gaetano Maragliano e Martina Alaimo morti a soli 17 anni

Agrigento, Gaetano Maragliano e Martina Alaimo morti a soli 17 anni

La promessa del papà al bambino malato di cancro terminale

La promessa del papà al bambino malato di cancro terminale

Daniele Mondello pubblica la foto dei pantaloncini indossati dal piccolo Gioele il giorno della sua morte

Daniele Mondello pubblica la foto dei pantaloncini indossati dal piccolo Gioele il giorno della sua morte

Denise Pipitone: Piera Maggio e Piero Pulizzi hanno presentato opposizione alla richiesta di archiviazione

Denise Pipitone: Piera Maggio e Piero Pulizzi hanno presentato opposizione alla richiesta di archiviazione

Dora Lagreca, suicidio: nessuno crede a questa ipotesi

Dora Lagreca, suicidio: nessuno crede a questa ipotesi

Bimba di 6 anni alla polizia: "Portate via mio papà"

Bimba di 6 anni alla polizia: "Portate via mio papà"