Previsioni Meteo Pasqua, boom di caldo

Previsioni Meteo Pasqua, boom di caldo ma poi cambia tutto: pioggia, vento e temporali.

Home > Attualità > Previsioni Meteo Pasqua, boom di caldo

Previsioni Meteo Pasqua, boom di caldo ma poi cambia tutto: pioggia, vento e temporali. In questa Settimana Santa, il sole sta riscaldando il nostro Paese.

Questo fenomeno è dovuto dalla presenza dell’anticiclone africano che sta portando una stabilità atmosferica e il caldo in aumento. Nella vigilia di Pasqua di domenica 21 aprile, ci sarà bel tempo in gran parte dell’Italia e qualche nuvola sparsa sui rilievi Alpini.

Sarà una Pasqua calda, le temperature saliranno e raggiungeranno i 25 °C soprattutto al Centro Nord. Un vortice di bassa pressione che si muoverà dall’Algeria portando caldi venti di Scirocco verso l’Italia, raggiungeranno la Sardegna e la Sicilia. Soprattutto per il Nord, la domenica di Pasqua sarà una giornata molto calda, nelle Isole Maggiori e su gran parte del Centro Italia, del Sud e dell’ estremo Nord, ritorneranno le nuvole ma non ci sarà il rischio di pioggia.

Il direttore e fondatore del sito il meteo.it avverte tutti che nel giorno di Pasquetta sarebbe meglio evitare le gite fuori porta perché potrebbero manifestarsi le piogge. Infatti è atteso un peggioramento del tempo in gran parte delle regioni d’Italia, il cielo sarà coperto e potranno esserci piogge che inizieranno a manifestarsi dall’Emilia al nord ovest fino a raggiungere quasi tutta l’Italia.

“Stiamo vivendo una fase meteorologica abbastanza stabile e con clima via via sempre più caldo. Sono gli effetti della presenza di una figura di alta pressione presente ormai su tutta la nostra Penisola. Le prospettive future del prossimo weekend dunque, potrebbero sembrare positive e rivolte ad una totale stabilità atmosferica carica di tempo ben soleggiato. Ma non sarà del tutto vero. Nonostante il caldo anticiclone ci farà vivere una botta estiva, fra il Sabato e la Domenica di Pasqua, avremo alcune COMPLICAZIONI, con il sole che farà fatica ad imporsi su alcune zone del Paese”.