“Pronto, polizia? Buon Natale, sono sola in casa” e i poliziotti vanno a trovarla

È successo a Parma (ma anche a Marano di Napoli).

Home > Attualità > “Pronto, polizia? Buon Natale, sono sola in casa” e i poliziotti vanno a trovarla

Non tutti hanno la fortuna di avere una famiglia con cui trascorrere il Natale. Soprattutto, per varie ragioni, può succedere agli anziani, come nel caso di una donna di Parma che, il 25 dicembre scorso, ha chiamato il 113 e ha pronunciato una richiesta struggente.

"Pronto, polizia? Buon Natale, sono sola in casa" e i poliziotti vanno a trovarla

“Pronto, polizia? Volevo fargli gli auguri, oggi sono sola”, ha detto la donna. Nessuna richiesta di emergenza, quindi, ma il desiderio di sentire una voce umana dall’altra parte della cornetta. I poliziotti, colpiti da quella chiamata, hanno deciso di farle una sorpresa: sono andati a casa dell’anziana.

"Pronto, polizia? Buon Natale, sono sola in casa" e i poliziotti vanno a trovarla

Come raccontato dagli agenti e come testimoniato da una foto condivisa sui social, che è diventata subito virale, la gioia della donna di avere sentito suonare il campanello della porta di casa e di vedere i poliziotti è stata tantissima.

La donna così, almeno per il giorno di Natale, non si è sentita sola. Quanto successo a Parma ricorda un fatto simile avvenuto a Marano di Napoli, stavolta durante la sera della Vigilia di Natale.

"Pronto, polizia? Buon Natale, sono sola in casa" e i poliziotti vanno a trovarla

In quest’occasione, un’anziana ha telefonato ai Carabinieri, raccontando di essere sola e spiegando di avere chiamato per averequalcuno con cui scambiare due parole nella sera in cui tutte le famiglie si riuniscono attorno a un tavolo in attesa della mezzanotte: “Voglio solo parlare un po’, sono sola, i miei figli sono lontani”, ha detto l’anziana ai militari.

La donna, 90enne e disabile, ha quindi ricevuto la visita dei carabinieri della stazione di Marano che, le hanno dato così conforto e compagnia. I militari hanno poi segnalato la storia della signora ai servizi sociali.