Lutto in famiglia

Ragazza di 15 anni si butta dal balcone, morta all’ospedale San Camillo per le ferite riportate

Perché ha compiuto questo terribile gesto?

Aveva detto che doveva andare in bagno. E per questo motivo si era alzata da tavola. Il padre e gli amici presenti in casa non si sono accorti di niente. Improvvisamente la ragazza di 15 anni si butta dal balcone. Purtroppo le ferite erano troppo gravi e l’adolescente, 15enne da pochi giorni, è morta all’ospedale San Camillo di Roma.

Adolescenti a scuola
Fonte foto da Pixabay

La ragazzina era a casa con il padre e una coppia di amici. Tutti erano a tavola, quando improvvisamente lei si è alzata dicendo che doveva andare in bagno. Invece si è diretta verso un balcone, aprendo la porta finestra. Nessuno si è accorto di quello che stava accadendo.

L’adolescente, che aveva compiuto 15 anni poco tempo prima, era andata a trovare suo padre. I suoi genitori si erano separati 10 anni prima e quel giorno stava pranzando con lui e due ospiti nella sua casa al terzo piano di un palazzo dell’Ardeatino. Qui ha deciso di compiere l’estremo gesto.

La ragazzina di 15 anni non è andata in bagno, ma verso un balcone. Ha aperto la porta finestra e si è lanciata dal terzo piano, un volo di circa 10 metri che purtroppo non le ha lasciato scampo. L’adolescente è morta poco dopo in ospedale per le ferite riportate.

Viveva a Livorno con la mamma dal 2011, quando i genitori avevano deciso di separarsi. Soffriva di disturbi psicologici ed era in cura. Nulla però lasciava presagire a questa decisione. Come ogni mese era andata dal padre. E nessuno poteva immaginare cosa avesse in mente.

Lutto in famiglia
Fonte foto da Pixabay

Ragazza di 15 anni si butta dal balcone, da tempo soffriva di disturbi psicologici

La ragazzina ha deciso di farla finita a 15 anni a casa del padre, gettandosi dal terzo piano dell’abitazione che era solita frequentare per trascorrere un po’ di tempo con lui.

Morta tragicamente la moglie dell'allenatore Attilio Perotti

A nulla sono valsi i tentativi dei sanitari del 118, prontamente intervenuti, di rianimarla. La ragazza è stata trasportata d’urgenza e in gravissime condizioni al San Camillo di Roma. Ma qui è morta poco dopo. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia dell’Eur guidati dal capitano Pierpaolo Apollo.