Ragazza di 16 anni litiga con la nonna e la accoltella

Ragazza di 16 anni litiga con la nonna e la colpisce alla schiena con diverse coltellate

Ecco cosa era successo tra le due

Si continua a indagare su un caso che ha profondamente scosso la comunità di Capaccio Paestum, in provincia di Salerno, in Campania. Una ragazza di 16 anni litiga con la nonna e colpisce l’anziana signora alla schiena, usando una lamada cucina. Purtroppo per l’anziana signora non c’è stato niente da fare, mentre la nipote è stata fermata.

Ragazza di 16 anni litiga con la nonna e la accoltella

Ermenegilda Candreva, che tutti conoscevano come Gilda, è l’anziana donna di 76 anni che ha perso la vita nella sua casa, per mano della nipote che ha appena 16 anni. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, la ragazzina avrebbe colpito la nonna usando una lama da cucina. Si trovavano nella sua casa di via Tavernelle.

Non si capisce cosa abbia spinto la giovanissima a compiere questo gesto. I Carabinieri della Compagnia di Agripoli e i colleghi del reparto operativo del comando provinciale di Salerno, diretti dai comandanti Fabiola Garello e Luigi Aurelli, sanno solo che le due donne aveva appena litigato.

Le indagini sono coordinate dalla Procura per i minorenni di Salerno. Gli agenti stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Le uniche certezze sono il decesso della donna di 76 anni, la lite furibonda e lievi escoriazioni per la 16enne.

La ragazzina di 16 anni, accusata di aver tolto la vita alla nonna di 76 anni, avrebbe riportato delle piccole escoriazioni a un braccio. Per questo motivo i sanitari l’hanno trasportata in ospedale, mentre l’arma del delitto è stata trovata e sequestrata dagli agenti.

Capaccio Paestum

Ragazza di 16 anni litiga con la nonna, che perde la vita: è successo a Capaccio Paestum, in provincia di Salerno

La nipote ora si trova in stato confusionale ricoverata presso l’ospedale di Eboli. Si trova in stato di fermo ed è piantonata dai Carabinieri, che intanto continuano le indagini, attendendo anche le sue risposte, che, al momento, non sono ancora arrivate.

Alcuni testimoni raccontano di aver visto la giovane uscire di casa piangendo, sedendosi in mezzo alla strada con gli abiti sporchi di sangue. Avrebbe ammesso ai Carabinieri di aver colpito la nonna.