Rifiutano i 433000 euro raccolti per il bambino vittima di bullismo

Raccolgono 433000 euro in pochi giorni, per il bambino vittima di bullismo il cui video mentre piange ha fatto il giro del web. La reazione della famiglia però è stata inaspettata, non vogliono fare ciò per cui sono stati raccolti,

Home > Attualità > Rifiutano i 433000 euro raccolti per il bambino vittima di bullismo

Dopo che il video pubblicato da Yarraka Bayles il 19 febbraio è stato ampiamente diffuso, migliaia di persone hanno alzato la voce per respingere le umiliazioni subite dal figlio di 9 anni a scuola. Il ragazzo piangeva sconsolato perché non sopportava il dolore di essere respinto e intimidito dalla condizione di nanismo di cui soffre.

Molte celebrità dello sport e dello spettacolo hanno parlato per sostenere il bambino offrendo regali, messaggi, inviti a eventi e altre manifestazioni d’amore. Il video di Quaden ha avuto un impatto sul mondo, è diventato il volto di molti studenti nani che soffrono a causa di coloro che li fanno sentire inferiori e rifiutarli.

Il comico americano Brad Williams, a cui è stato anche diagnosticato il nanismo, ha creato una campagna sulla piattaforma GoFundMe per portare Quaden alla Disney.

In totale, sono stati raccolti 474.924 dollari (433.000 euro), ma la famiglia Bayles ha rifiutato il denaro e ha preferito donarlo alle organizzazioni che combattono il bullismo scolastico per aiutare qualsiasi bambino che vive un’esperienza così amara con conseguenze devastanti.

Secondo le informazioni di un media inglese, la famiglia del minore ha respinto il denaro sostenendo che preferiva che fosse donato nella sua interezza a un’organizzazione che lotta per invertire i danni dei bambini che sono umiliati e prevenire questo tipo di abuso nell’ambiente scolastico.

“Vogliamo che questi soldi vadano alle organizzazioni che ne hanno davvero bisogno, sapranno su cosa dovrebbero essere spesi” , ha detto Mundara, una zia del bambino. “Vorremmo andare alla Disney, ma crediamo che la nostra comunità trarrà molti benefici in questo modo”, ha aggiunto.

Il desiderio dei parenti di Quaden viene discusso con l’attore Williams, che ha creato la campagna, in modo che i soldi possano essere reindirizzati. Nelle basi giuridiche di GoFundMe, i fondi raccolti devono essere utilizzati per raggiungere l’obiettivo iniziale stabilito.

La campagna è stata creata per portare il bambino alla Disney con i suoi parenti e quindi pagare il viaggio aereo, l’alloggio e i pasti durante i giorni del soggiorno, nonché i biglietti d’ingresso ai parchi. I soldi rimanenti, come precedentemente discusso, sarebbero stati donati alle organizzazioni che lottano contro il bullismo.

La maggior parte degli utenti delle reti che si sono espressi sull’argomento, commentano che la famiglia dovrebbe offrire a Quaden l’opportunità di godersi con loro quel viaggio magico e indimenticabile e assegnare il resto del denaro alle donazioni.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI