Ritirate uova biologiche Amadori e Conad: rischio microbiologico

Il Ministero della Salute ha stabilito il ritiro dal mercato delle uova biologiche Amadori e Conad per rischio microbiologico.

Home > Attualità > Ritirate uova biologiche Amadori e Conad: rischio microbiologico

Il Ministero della Salute attraverso una nota sul proprio sito, ha stabilito il ritiro dal mercato delle uova biologiche Amadori e Conad per rischio microbiologico.

Le uova biologiche a marchio Conad, Amadori e Cascina Italia sono state ritirate dal mercato per la presenza di un eventuale rischio microbiologico.

Questo provvedimento è collegato al precedente richiamo di alcuni lotti di uova biologiche prodotte dall’ azienda agricola Olivero Claudio.

Sul sito del Ministero è stato consigliato a tutti i consumatori di non mangiarle e di restituirle presso il punto vendita dove sono state acquistate per ricevere il rimborso totale.

Negli scorsi giorni era stato già pubblicato un primo avviso da parte del Ministero della Salute che riguardava alcuni lotti di uova prodotte dall’azienda agricola biologica Olivero Claudio che vengono vendute con lo stesso marchio.

Ma nella giornata di ieri, mercoledì 22 gennaio, sul sito ufficiale del Dicastero è stato annunciato di aver preso nuovi provvedimenti che riguardano sempre le uova prodotte dall’azienda Oliviero Claudio nello stabilimento di Monasterolo di Savigliano in provincia di Cuneo, in Piemonte.

Queste uova vengono vendute con marchi come Amadori, Verso Natura, Conad e Cascina Italia.

I prodotti interessati sono tutti identificati dal lotto 5528139926 e con data di scadenza fissata all’8 febbraio 2020. Le uova in questione sono:

Amadori: confezione da 4 uova da agricoltura biologica, vario calibro;

Verso Natura Conad: confezioni da 2 e 6 uova biologiche;

Cascina Italia: confezioni da 4 uova.

È consigliato tutti i consumatori di non utilizzare queste uova oggetto del richiamo e di riportarle presso il punto vendita dove sono state acquistate per ricevere il rimborso e scongiurare il rischio microbiologico.

Con una nota ufficiale, il Gruppo Amadori ha comunicato:

“Al fine di tutelare al meglio i consumatori, si comunica che nella giornata di martedì 22 gennaio GESCO Sca ha attivato le procedure interne di ritiro e richiamo di uova fresche da agricoltura biologica, identificate con il Lotto 5528139926 e commercializzate ad alcuni Clienti fra il 15 e il 18 gennaio. Il Lotto è composto da tre referenze, fra cui la confezione di 4 uova biologiche a marchio Amadori.
Il richiamo a scopo cautelativo si è reso necessario a causa di una sospetta contaminazione microbiologica, ipotizzata dall’ASL di competenza a seguito di una positività rilevata in un allevamento di filiera. GESCO ha sospeso immediatamente ogni rapporto commerciale con l’allevamento in questione, interrompendo la fornitura di uova provenienti da questa azienda”.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI