Ritirato lotto di acqua Ninfa: possibile presenza di particelle in sospensione

L'annuncio dal Ministero della Salute: potrebbero esserci delle particelle in sospensione

Home > Attualità > Ritirato lotto di acqua Ninfa: possibile presenza di particelle in sospensione

Un lotto di acqua minerale naturale è stato ritirato dal mercato per la “possibile presenza di particelle in sospensione”. Poco fa la catena di supermercati Penny Market ha pubblicato il richiamo. Il lotto in questione è stato distribuito solo in alcuni punti vendita.

Le regioni sono: Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Puglia. Penny Market tramite il suo comunicato, pubblicato sul sito, spiega i motivi del provvedimento. È un acqua minerale naturale distribuita in bottigliette da 50 centilitri con il numero di lotto L20RX2N con scadenza prevista a Novembre 2019.

comunicato-penny-market

Il modello del comunicato riportato sul sito Penny market richiama quello del ministero della Salute. Le bottigliette in questione sarebbero prodotte da Acque Minerali d’Italia S.p.a. nello stabilimento di Melfi, nella provincia di Potenza.

ritirata-acqua-ninfa

Nessun problema per i clienti che possono restituire il prodotto per il quale riceveranno un rimborso. “I clienti che avessero acquistato tale prodotto sono pregati di restituirlo al punto vendita per la sostituzione o il rimborso, entro l’8 aprile 2019”

acqua-ninfa

La catena si scusa per lo spiacevole episodio: “Precisiamo che il richiamo interessa solo la scadenza sopra indicata. Siamo spiacenti per il disagio arrecato, legato a cause non dipendenti dalla nostra volontà.”

Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” visto il richiamo consiglia di non bere l’acqua per vie precauzionali.