Roma, Federica ha un malore in classe: morta a 17 anni

È accaduto a Roma, una studentessa di 17 anni ha avuto un malore in classe ma poco dopo la corsa in ospedale è morta, si chiamava Federica Parmigiani.

È accaduto a Roma, una studentessa di 17 anni ha avuto un malore in classe ma poco dopo la corsa in ospedale è morta, si chiamava Federica Parmigiani.

Federica è morta così a 17 anni in classe, la ragazza aveva un defibrillatore che le era stato impiantato con un intervento vicino al cuore per monitorare i battiti cardiaci e rilevare eventuali aritmie.

Questo intervento era stato effettuato per tenere sotto controllo la patologia cardiaca di cui la 17enne soffriva ma questo non è bastato per salvarle la vita.

Federica viveva a Grottaferrata e mentre si trovava nella sua classe con i suoi compagni, si era improvvisamente sentita male.

Immediatamente erano stati chiamati i soccorsi del 118 ma poco dopo la corsa in ospedale, la ragazza è morta.

Su questa vicenda è stata aperto un fascicolo e si indaga per omicidio colposo, la Procura vuole capire a fondo se nel dispositivo c’erano dei malfunzionamenti o se sia stato messo in modo sbagliato, oppure se il cuore di Federica si sarebbe comunque fermato.

Federica aveva solo 17 anni ed era una giovane studentessa sportiva e dinamica, la sua passione era il karate e da quando si era operata si sentiva più sicura perché sapeva che il suo cuore sarebbe stato sotto controllo, ma purtroppo le cose sono andate diversamente ed ora tutti piangono per la sua morte.

L’impianto del defibrillatore sottocutaneo era stato effettuato solo due mesi prima, Federica oltre alla sua passione per il karate amava anche la recitazione.

La diciassettenne era rientrata da poco tra i banchi di scuola dopo l’intervento effettuato al Policlinico Casilino. La corsa disperata verso l’ospedale romano è stata inutile perché Federica purtroppo non ce l’ha fatta. Una morte assurda sulla quale è stata aperta un’inchiesta per accertarne le case ed eventuali responsabilità.

In tanti in queste ore stanno scrivendo messaggi per Federica, i suoi compagni del Karate Frascati l’hanno ricordata con tantissimi messaggi lasciati sotto il post pubblicato dal maestro Salvatore Canto. Un amico di Federica ha scritto:

Quando ci allenavamo insieme ci si divertiva sempre, ogni volta per qualche colpo scappato poi stavamo 5 minuti a scusarci a vicenda: e alla fine sempre quel tuo sorriso cosi contagioso“.

I funerali di Federica Parmigiani saranno svolti nella giornata di domani mercoledì 18 dicembre alle ore 15 nella cattedrale di San Pietro a Frascati.

Alex Zanardi sarà sottoposto ad un altro intervento di ricostruzione cranio-facciale

Marco e Gabriele Bianchi trasferiti nel braccio G9 di Rebibbia, già problemi con gli altri detenuti

Antonio Sartori, nonno di 77 anni, morto dopo 3 giorni di agonia

Classe in quarantena nel milanese per due bambini positivi

Omicidio Willy, arrivati i risultati dell'autopsia: sono shock

Ilenia Matilli: la giovane si sveglia dal coma grazie a Francesco Totti

Padre ha lasciato il figlio di 11 solo in casa, per andare in vacanza