racconto neonato

Roma, il racconto della madre che si è addormentata con il neonato durante l’allattamento

Roma, il racconto della madre del neonato che ha perso la vita tre giorni dopo la nascita: era stremata e stanca

Sono giorni davvero difficili quelli che stanno vivendo la madre e tutti i familiari del neonato, che ha perso la vita durante l’allattamento, dopo che la donna si è addormentata. I suoi parenti chiedono solo giustizia, poiché lei chiedeva aiuto e nessuno l’ha ascoltata.

racconto neonato

La ragazza di 29 anni, in un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, ha spiegato cosa è successo in quei momenti dopo il parto. Ha dichiarato:

Non capisco come sia potuta succedere una cosa del genere: ho chiesto aiuto per tre notti di seguito al personale del reparto in cui ero stata ricoverata, non mi hanno ascoltata. Ero ancora molto stanca, ancora molto provata dal parto, 17 ore di travaglio, il 5 gennaio.

Ero entrata in ospedale il giorno precedente, ero molto affezionata a questo posto perché anche io ero nata qui. Per due notti, quella dopo aver partorito e quella successiva, sono riuscita, a fatica, a tenere il bambino vicino a me.

racconto neonato

Ero stravolta, ho chiesto aiuto alle infermiere, chiedendo loro se potevano prenderlo almeno un po’, mi è sempre stato tuttavia risposto che non era possibile portarlo nella nursery. E lo stesso è accaduto la notte di sabato.

Neonato deceduto in ospedale: le condizioni della madre

La donna nella stessa intervista, ha spiegato che non si sentiva affatto bene. Purtroppo il parto e le ore in cui ha accudito il suo bimbo, l’hanno portata allo stremo. La ragazza ha concluso dicendo:

Mi sentivo peggio nei giorni precedenti. Ho chiesto ancora di prendere il bimbo, non l’hanno fatto. Due notti ho resistito, l’ultima ero davvero affaticata. ‘Non è possibile’, mi è stato risposto ancora una volta.

Mi muovevo con difficoltà. Poi quella notte sono crollata, non ce la facevo proprio. Da quel momento non ricordo più nulla.

racconto neonato

Un’infermiera entrata in stanza per controllare, ha trovato la madre che era crollata ed il suo bimbo ormai senza vita. Hanno chiesto il tempestivo intervento dei medici, ma per il piccolo era troppo tardi e non hanno potuto far altro che constatare il decesso.