Roma, insegnate terrorizzava i bambini di una scuola materna

Roma, terrore in una scuola materna

Home > Attualità > Roma, insegnate terrorizzava i bambini di una scuola materna

Nel mese di dicembre del 2018, diversi genitori, insieme ai loro bambini, hanno denunciato quello che accadeva in una scuola materna di Roma. Un insegnante umiliava i bambini, li maltrattava, li puniva, li insultava. li terrorizzava. Tutto perché doveva riposarsi, doveva starsene in pace. Finché gli agenti della polizia locale di Roma non hanno deciso di indagare.

Alla fine, grazie anche alle telecamere istallate nella scuola materna, sono riusciti ad incastrare l’uomo. Spingeva quei poveri bambini, gli aggrediva, fino a farli piangere. Si rivolgeva a loro con frasi tipo: “ti faccio volare, ti faccio viola, ti gonfio come una zampogna, ti prendo a schiaffi, ti spacco la faccia”. I genitori si sono resi conto che qualcosa non andava, perché i loro figli non volevano più andare a scuola ed avevano iniziato a comportarsi in modo strano, anche con loro. “Chiudi la bocca e dormi. Se ti addormenti tra mezz’ora, poi ti sveglio ogni minuto”. Dalle immagini del video, si vede un bambino, percosso dall’insegnante, che tra le lacrime dice: “mi fai male, così mi spezzi la testa”, ma l’uomo, ancora più arrabbiato: “non mi devi interrompere, ti faccio volare fuori. Le tue sono lacrime da coccodrillo. Se non vuoi dormire, devi rimanere giù come gli altri. No che io non posso prendere una boccata d’aria”. Poveri bambini che hanno riportato traumi di natura fisica e soprattutto psicologica, terrorizzati adesso dal tornare a scuola.

Il 42enne è stato sospeso dal suo lavoro ed ha il divieto assoluto di avvicinarsi alla scuola e ai bambini.

Come riporta Repubblica.it, la scuola si trova nell’XI municipio, in zona Casetta Mattei.

I bambini sotto le grinfie dell’insegnate, erano diciannove, tutti costretti a subire i suoi maltrattamenti.