fidanzato Saman Abbas

Saman Abbas, fissata per oggi l’autopsia

Si potrebbe arrivare ad una vera e propria svolta sul caso di Saman Abbas: oggi verrà effettuata l'autopsia sul corpo trovato a Novellara

È fissata per oggi l’autopsia sul corpo rinvenuto a Novellara e che, con altissime probabilità, appartiene a Saman Abbas, la 18enne pakistana scomparsa da circa un anno e mezzo.

fidanzato Saman Abbas

Fonti investigative hanno fatto sapere che è quasi certo che quel corpo senza vita sia di Saman, poiché indossava gli stessi abiti della 18enne al momento della scomparsa e poiché è stata ritrovata la sua stessa cavigliera. Ma la certezza vera e propria arriverà solo dopo l’esame del DNA.

corpo Saman Abbas

Come si è arrivati ad una svolta dopo un anno e mezzo di ricerche continue? Ad indicare il luogo della sepoltura, è stato lo zio Danish, secondo l’accusa l’esecutore materiale del delitto. L’uomo avrebbe deciso di parlare dopo l’arresto in Pakistan del padre Shabbar Abbas.

L’autopsia era stata rinviata causa Covid, dopo alcuni contagi positivi tra coloro che avrebbero dovuto effettuare gli esami sul quel corpo senza vita. Finalmente è arrivato il giorno e oggi, 9 novembre, sarà una data molto importante per il caso di Saman Abbas.

Rimandata l’udienza del padre di Saman Abbas

Nel frattempo, è arrivata una notizia dal Pakistan, che ha fatto sorgere diversi dubbi. L’udienza per l’estradizione del padre in Italia, è stata rimandata a data da stabilire, per via dell’assenza del giudice. Un giudice che secondo il tribunale pakistano sarebbe in ferie.

Il racconto del cugino di Saman Abbas

Stanno cercando di prendere tempo per proteggere Shabbar? Anche la madre Nazia risulta ancora latitante e potrebbe essere nascosta nel suo paese.

Saman Abbas era una bellissima ragazza pakistana di 18 anni. Si era innamorata di un ragazzo e voleva essere libera. Non voleva cedere al matrimonio combinato dalla sua famiglia. Una decisione, che secondo l’accusa non è andata giù a suo padre. Quest’ultimo avrebbe pianificato tutto, l’inganno alla figlia, la consegna allo zio Danish e poi il delitto.

Uno dei due cugini, attualmente in prigione, ha raccontato che Saman Abbas è morta soffocata dallo zio Danish, mentre lui e l’altro cugino la tenevano ferma. Ora sarà solo l’autopsia a confermare o smentire tale testimonianza e a rivelare la causa certa della morte.