Scatta una foto e la posta su fb. Due ore dopo la polizia lo arresta.

Va a magiare fuori con la sua famiglia, scatta una foto e la posta su fb. Due ore dopo la polizia lo arresta. Non immaginerete mai cosa è stata in grado di fare una semplice fotografia condivisa su fb.

Home > Attualità > Scatta una foto e la posta su fb. Due ore dopo la polizia lo arresta.

L’insicurezza è qualcosa che devi affrontare, non importa dove ti trovi nel mondo; Sebbene in alcuni luoghi ci sia meno incidenza di rapine e altri crimini, nessuno è esonerato dal trovarsi in situazioni simili. Recentemente c’è stata una rapina che ha causato scalpore nelle reti. Il crimine è stato registrato grazie alle telecamere di sorveglianza circostanti.

Tuttavia, all’inizio si credeva che questo video non avrebbe aiutato a trovare il criminale, il quale riuscì a fuggire senza conseguenze … o almeno così sembrava. Nelle immagini del video catturato puoi vedere che una donna cammina per strada quando una motocicletta le si avvicina. Pochi secondi dopo un uomo nel veicolo scende e si scaglia contro la donna, si getta su di lei per cercare di strapparle la borsa, lei resiste e cade a terra, ma questo non impedisce al delinquente di spogliarla delle sue cose. Quando la donna è stata derubata, era appena fuori da una casa. La scena attirò l’attenzione di coloro che erano all’interno dell’abitazione; aprirono la porta principale a tutta velocità per cercare di aiutare la donna. Cercarono anche di prendere il ladro, che rapidamente salì sulla motocicletta dove l’autista della stessa lo stava aspettando e, nonostante fossero perseguitati, riuscirono a fuggire. Apparentemente, i criminali si erano allontanati e non c’erano possibilità di poterli catturare; ma, come si suol dire, non esiste un crimine perfetto. I criminali lasciano sempre indizi o non riescono a nascondere le prove dei loro misfatti.

I social network sono spesso uno strumento per scoprire chi commette un crimine, perché spesso, ciò che viene pubblicato o condiviso, nasconde indizi che possono aiutare a risolvere i crimini. In questa occasione, una foto su Facebook del ladro è stata una traccia sufficiente per scoprire la sua identità.

Il goffo ladro ha caricato una foto lo stesso giorno, mangiando con la sua famiglia, erano in un famoso ristorante barbecue locale e aveva qualcosa che lo tradiva. Ggrazie al video puoi vedere l’aspetto e gli abiti del criminale, gli stessi vestiti che sarebbero usciti nella foto di famiglia.

Dio benedetto, nonostante ciò che ha fatto, è stato in grado di portare fuori la sua famiglia a cena.  Questo ladro ha fallito, certamente non aspettandosi di essere scoperto da un dettaglio semplice come la camicia che indossava durante l’assalto, ma gli utenti dei social network non hanno esitato un secondo e hanno rapidamente iniziato a denunciare pubblicamente l’uomo.

Grazie a queste informazioni, le autorità hanno svolto il loro lavoro e lo hanno catturato poco dopo. A quanto pare, anche nei casi in cui la legge fallisce, i social network possono aiutare molto a fare giustizia. Condividi questo caso