Scattata l’allerta, in poche ore tre donne incinte hanno perso il loro bambino a causa di uno scoppio di listeriosi

Scattata l'allerta, in poche ore tre donne incinte hanno perso il loro bambino a causa di uno scoppio di listeriosi. Ecco dove e cosa sta succedendo

I mesi in cui una nuova creatura cresce nel grembo materno sono un’occasione di grande gioia per la famiglia che si prepara con ansia al giorno della nascita. Ma stiamo anche parlando di un momento molto delicato in cui bisogna stare attenti affinché tutto vada bene e il nuovo essere nasca sano.

Sfortunatamente, uno scoppio di listeriosi ha purtroppo straziato i cuori di diverse famiglie spagnole. Nelle ultime ore almeno tre donne incinte hanno perso i loro bambini a causa della listeria che hanno acquisito, dopo aver consumato un certo tipo di carne.

L’epidemia infettiva ha tenuto la comunità spagnola in allerta, dopo che La Junta de Andalucía ha emesso un avviso di salute a metà agosto. Due delle ultime tre perdite si sono verificate a Siviglia. La prima in una gravidanza di 8 settimane e la seconda in una donna con 32 settimane di gestazione. I casi sono stati trattati negli ospedali Virgen Macarena e Virgen del Rocío.

Sebbene i risultati dei test eseguiti sui feti siano ancora mancanti, il sospetto si spinge più fortemente verso una perdita causata dall’infezione da corioamnionite. Precisamente, la malattia causata dai batteri della listeria monocytogenes con cui è stata contaminata la carne.

La terza tragica perdita si è verificata a Madrid per una signora anche incinta di 8 settimane. La donna è stata curata nelle prime ore del venerdì in un centro sanitario privato nella capitale spagnola, dove ha finito per perdere il figlio. Apparentemente, la futura madre aveva consumato la carne in uno stabilimento a Siviglia.

L’epidemia infettiva è stata originata specificamente dalla carne La Mechá prodotta dalla società Magrudis, che avrebbe operato senza licenza negli ultimi cinque anni. L’interruzione di queste gravidanze non è l’unica perdita umana causata da questo focolaio infettivo.

Il 2 agosto, prima che fosse emesso l’annuncio, una donna perse anche il suo bambino. Sebbene la causa non sia stata dichiarata in linea di principio, è stato recentemente confermato che aveva anche contratto i batteri attraverso la carne. La società sivigliana Magrudis fece un ampliamento delle sue strutture senza i necessari permessi.

Secondo José Miguel Cisneros, portavoce del gruppo di monitoraggio delle crisi della Junta de Andalucía, anche la morte di un malato di cancro metastatico era legata allo scoppio. Cisneros voleva anche dare un po’ di tranquillità alla comunità e ha riferito i casi di 12 bambini nati in questi giorni le cui madri avevano l’infezione.

Ciò è stato possibile grazie alla rilevazione tempestiva dei batteri e al trattamento antibiotico ricevuto dalle donne in gravidanza.

Le autorità stanno lottando per eliminare dal mercato la polpa di carne commercializzata dall’azienda che potrebbe contenere i batteri. Mentre ciò accade, avvisano la comunità del rischio di mangiare questo prodotto e sollecitano a non consumarli o commercializzarlo.

Il costo di questo focolaio è già stato troppo elevato.

FONTE : VIRALISTAS

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

L'attrice Patty Perez è morta all'età di 57 anni

L'attrice Patty Perez è morta all'età di 57 anni

Fuga di gas scoperta grazie al bimbo: non riusciva a dormire

Fuga di gas scoperta grazie al bimbo: non riusciva a dormire

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Pomeriggio 5: Maria Angioni spiega la pista della Tunisia in diretta tv

Pomeriggio 5: Maria Angioni spiega la pista della Tunisia in diretta tv

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Nicolas Lorenzo Vona è morto a seguito di un bruttissimo incidente stradale

Nicolas Lorenzo Vona è morto a seguito di un bruttissimo incidente stradale