Sciopero globale per il clima e l’ambiente del 15 marzo 2019

Lo sapete che il 15 marzo 2019 è stato indetto il grande sciopero globale per il clima e per l'ambiente? E sapete perché si sciopera?

Home > Attualità > Sciopero globale per il clima e l’ambiente del 15 marzo 2019

Il  15 marzo 2019 è stato indetto un grande Sciopero globale per il clima e per l’ambiente. Nato grazie ai movimenti del Fridays for Future, ispirati ai venerdì di sciopero da scuola di Greta Thunberg, la giovane attivista svedese di soli 16 anni che ha già parlato di fronte ai grandi del mondo, con parole chiare e nette, il Climate Strike è un grande momento di condivisione internazionale per chiedere politiche urgenti ed efficaci per risolvere il riscaldamento globale.

Quel venerdì i ragazzi di tutto il mondo non andranno a scuola o all’università per chiedere che venga garantito loro un futuro. Non ci saranno bandiere in piazza, solo cartelli dei ragazzi e di chi sarà al loro fianco per far sentire la propria voce e per chiedere un impegno concreto per combattere finalmente i cambiamenti climatici.

Cos’è il Global Strike For Future

Il Global Strike For Future è il grande sciopero mondiale per il clima. 60 paesi in giro per il globo hanno già aderito alla grande manifestazione. Saranno più di 500 le città coinvolte nel mondo. In Italia sono molte le piazze che saranno interessate dallo sciopero dei ragazzi, in seguito all’organizzazione dei vari gruppi di Fridays for Future nati da Nord a Sud e nel resto del globo.

Sciopero globale per il clima

L’esempio della 16enne svedese Greta Thunberg, che da agosto sciopera ogni venerdì e tiene discorsi che spiegano che le soluzioni ci sono, sappiamo cosa fare per non arrivare al punto di non ritorno che potrebbe causare la sesta estinzione di massa sulla Terra, è stato seguito da tanti altri ragazzi, che non ne vogliono sapere di fare marcia indietro. E nemmeno tanti adulti, come genitori, insegnanti, attivisti, ambientalisti, che sfilano in piazza al loro fianco!

Come risponderanno i politici internazionali, gli imprenditori, chi è al potere? Daranno finalmente ascolto ai ragazzi e al loro grido di aiuto per avere finalmente un futuro?