La storia di Peyton Stover

Scopre di essere incinta 48 ore prima del parto, aveva la preeclampsia: la storia di Peyton Stover

L'incredibile storia di Peyton Stover, una giovane insegnate che ha scoperto di essere incinta 48 ore prima di stringere il suo bambino

Questa è la storia diventata virale nelle ultime ore, che vede come protagonista una giovane insegnate del Nebraska, chiamata Peyton Stover.

La storia di Peyton Stover

La donna si è resa conto di essere in dolce attesa soltanto 48 ore prima della nascita del suo bambino. Peyton Stover si sentiva molto stanca, aveva accusato diversi dolori fisici e sentiva uno strano gonfiore alla pancia e alle gambe. Aveva così deciso di recarsi dal medico.

Dopo la visita, ha ricevuto la scioccante notizia che non si sarebbe mai aspettata: “Sei incinta”.

La sua storia ha fatto il giro del mondo in pochissimi giorni e la stessa insegnante, ha voluto raccontarla in un’intervista con la testata locale KETV. Ecco le sue parole:

La storia di Peyton Stover

Durante la visita dal medico, ho eseguito il test di gravidanza per due volte. Non ci credevo e non poteva essere possibile. Positivo in entrambi i casi. Il dottore mi ha poi fatto l’ecografia, mi ha guardato sorridente e mi ha detto: ‘Si, sei decisamente incinta’.

Dopo la bella notizia però, mi ha informato che i miei reni e il mio fegato non funzionavano correttamente, così ha richiesto il mio ricovero in ospedale.

Dopo la nascita del suo bambino, che la donna ha deciso di chiamare Kash, il team medico ha scoperto che soffriva di preeclampsia. Si tratta di una patologia che può svilupparsi durante la gravidanza. È caratterizzata da un innalzamento eccessivo della pressione sanguigna. Il piccolo è venuto alla luce alla 31esima settimana di gestazione, con un peso di 1,8 kg.

Se non fossi entrata in ospedale quel giorno, probabilmente non ce l’avrei fatta.

La storia di Peyton Stover

Se Peyton Stover ha voluto rendere pubblica la sua incredibile storia, è anche per lanciare un appello importante. Quando qualcuno non si sente bene, spesso aspetta e si trascura. Questa donna invece chiede a tutti di farsi sempre controllare e di assicurarsi che i sintomi accusati non nascondano qualcosa di più grave.

Se avesse ignorato i suoi gonfiori e la sua stanchezza, probabilmente oggi non sarebbe qui a raccontare il suo parto e non stringerebbe tra le braccia il suo amato bambino.