Se non vuoi che abusi di te, prendi le redini della tua vita.

Per qualche motivo le donne sono state soprannominate il sesso “debole”, c’è lo hanno detto così tanto che abbiamo finito per crederci e abbiamo cominciato ad agire come se lo fossimo davvero. E così, abbiamo anche sofferto di abusi da parte di uomini che sfruttano la nostra presunta debolezza.


Ma l’abuso viene anche potenziato e radicato nel nostro inconscio collettivo attraverso il quotidiano da cose apparentemente “normali” a cui le donne stesse credono, come nelle frasi d’amore e nelle promesse di innamoramento. Molte volte l’abuso inizia quando scegliamo un partner. Perché avere un partner? Per non essere sola? Per sentirti realizzata? Perché qualcuno dovrebbe prendersi cura di te? Se l’amore nasce per necessità, attiri solo più bisogni nella tua vita. Lo stesso uomo che scegli di frequentare per avere un sostegno, è quello che in seguito ti sarà infedele e tu terrai la bocca chiusa per paura di perdere la tua casa o il tuo mantenimento. L’unico modo per finirla con questo abuso psicologico è prendere in mano la tua vita. Prima di tutto, prendi le redini della tua vita, lotta per i tuoi sogni, e poi, condividili con qualcuno se vuoi. Ma una volta che hai qualcuno al tuo fianco, non permettere nessun atto di restrizione sulla tua libertà, devi avere il coraggio di imporre limiti. Se pensi di non valere nulla, l’uomo con cui sei lo confermerà con le sue azioni, perché con la tua insicurezza e la tua scarsa stima gli sarai potere su di te. E riceverai i loro comandi e i loro ordini con totale normalità, perché pensi erroneamente di non valere abbastanza.

Risultati immagini per mariti padroni

Se non vuoi che abusino e traggano vantaggio personale dalla tua persona, prendi le redini della tua vita:

Non dire: “Senza di lui non valgo niente” È una bugia! Vali, con o senza di lui. Quello che devi ritrovare si chiama AUTOSTIMA, e non dipende dall’altra persona, ma da te stessa. Se pensi di valere solo perché è al tuo fianco, gli stai dando un potere che non gli appartiene. Una responsabilità della quale lui non può farsi carico, perché ognuno di noi è il proprietario della propria vita.

Immagine correlata

Non dire: “Ho bisogno di te” È una bugia! Avere bisogno significa non poter fare a meno di qualcosa. Abbiamo solo bisogno di respirare, di idratarci attraverso l’assunzione di acqua, e di nutrirci; Senza nessuno di questi sforzi la tua vita è in pericolo di estinzione, ma il bisogno di stare con qualcuno non è nemmeno paragonabile. L’amore non è bisogno; è abbondanza. La sola persona senza la quale non puoi vivere, sei tu stessa.

Immagine correlata

Non dire: “Non posso lasciarlo perché lo amo” È una bugia! Non lo lasci perché sei dipendente da quella relazione o per la convenienza della solvenza economica o perché hai dedicato la tua vita alla famiglia e non sai come continuare diversamente. L’amore non ha niente a che fare con questo. Puoi amare qualcuno e porre fine alla relazione perché non soddisfa i tuoi valori di vita. E anche così amare ancora quella persona. Ma se alla fine non lo lasci perché lo ami e continui a sopportare ingiustizie e situazioni che ti rendono infelice, c’è solo una grande carenza di amor proprio. Se non ami te stesso, difficilmente puoi amare gli altri, forse hai esperienza di ciò che pensi sia l’amore, ma l’amore non è stare in piedi e subire in silenzio. L’amore è costruire insieme.