Sfrattano una donna di 102 anni

Sfrattano una donna di 102 anni e le danno un ora per raccogliere le sue cose e andarsene

Home > Attualità > Sfrattano una donna di 102 anni

Betty Heath è una signora di 102 anni. Nacque verso la fine della prima guerra mondiale e formò una famiglia amorevole. Da qualche tempo viveva in una casa per anziani, poiché lì poteva ricevere cure mediche migliori e sentirsi accompagnata. Sfortunatamente, i suoi figli hanno ricevuto la notizia inaspettata che in una sola ora Betty doveva lasciare la casa, senza ulteriori spiegazioni.

Betty e la sua famiglia vivono nella città del Sussex, in Inghilterra. Sandra Jacobs, la figlia di Betty, è in costante comunicazione con le autorità della residenza in cui vive sua madre. Un giorno, ha ricevuto una chiamata che gli chiedeva di venire a casa per discutere di alcune questioni importanti . Betty viveva nella casa di cura residenziale The Royal Bay. Una volta che Sandra è andata lì, ha assistito a un incontro in cui erano presenti i parenti di tutti gli anziani. Le è stato detto che l’Hogar potrebbe affrontare la chiusura in futuro, ma che al momento tutti erano completamente al sicuro. Sfortunatamente, le informazioni non erano chiare e Sandra ha ricevuto messaggi confusi che non le hanno permesso di comprendere la gravità della questione. “Ho chiesto all’assistente sociale e lei ha risposto: ” Posso garantire che il luogo non si chiuderà ” . Jacobs era molto preoccupata perché con l’età di sua madre e il suo delicato stato di salute, sottoporsi allo stress di una mossa sarebbe stato molto difficile per lei. Betty si stava riprendendo da un’infezione che l’ha costretta a rimanere in ospedale per diversi giorni. Tuttavia, un’ora dopo la fine dello strano incontro, ricevette un’altra chiamata dalla residenza. Fu informata che aveva un’ora per mettere in valigia tutte le cose di sua madre e portarla fuori di lì.

“La stavano letteralmente lasciando per strada e non abbiamo avuto il tempo di trovare un altro posto.” Quando Sandra arrivò, si rese conto del terribile stress che tutte le famiglie e gli anziani soffrivano per lo sfratto inaspettato. Erano tutti estremamente frettolosi e confusi senza sapere molto bene cosa sarebbe successo loro.

“Si stava già facendo buio. La gente era nel panico. Era il caos. Mia madre si è stressata e mi ha detto che non capiva”. Dopo molte ore di angoscia e visitando diverse case di cura nella zona, Sandra riuscì a trovarne una con gli spazi disponibili e con un ambiente che considerava appropriato per Betty. Tuttavia, ha deciso di condividere ciò che è successo per sensibilizzare sul trattamento ricevuto da dozzine di anziani come sua madre.

“La casa aveva riportato la morte di 8 persone. Avevano bisogno di migliorare i loro servizi e le persone non erano più completamente al sicuro “. E’ assurdo che possa avvenire un improvviso sfratto di persone come Betty e dozzine di anziani la cui salute può essere terribilmente influenzata da questo tipo di situazioni stressanti.