Si chiama Linda, ha 75 anni, e non è una donna comune

Si chiama Linda, ha 75 anni, e non è una donna comune. Questo angelo ha salvato più di 600 bambini e la sua storia merita di essere raccontata

Home > Attualità > Si chiama Linda, ha 75 anni, e non è una donna comune

Linda Herring è una donna di 75 anni che è diventata il rifugio di centinaia di bambini offrendo loro protezione, cibo, vestiti e, soprattutto, amore. Sebbene abbia sempre voluto avere una famiglia numerosa, non avrebbe mai immaginato che avrebbe cresciuto più di 600 bambini trasformando la sua casa in quella di tutti coloro che avevano bisogno delle sue cure.

Linda e suo marito Bob iniziarono il loro lavoro quando vivevano a Oxford e continuarono ad aiutare i bambini quando si trasferirono a Tiffin. È così che Linda ha iniziato a gestire un asilo nido per le famiglie locali e ha lavorato come custode notturna in un liceo vicino, offrendosi anche di fare il bagnino per ben 50 anni. Non ha mai respinto un figlio, indipendentemente dall’età, dal sesso o dai bisogni speciali, la coppia li ha sempre accolti. Linda viaggiava spesso per cercare quei bambini che avevano bisogno di una casa. Linda e Bob hanno avuto otto figli, tre dei quali sono stati adottati. Uno dei bambini è Anthony Herring, 39 anni, aveva sei mesi quando fu portato nella casa adottiva, e quando ne compì 3 fu ufficialmente adottato.

“Apprezzo molto di essere stato adottato soprattutto oggi, che sono padre, rispetto a quando ero bambino. Sono eternamente grato alla famiglia che mi hanno dato, la famiglia non è determinata dal sangue, ma da coloro che ti amano “, ha detto.

Ha detto che sua madre gli ha insegnato ad apprezzare e comprendere i bambini con bisogni speciali. Linda ha ricevuto la risoluzione dal Consiglio delle autorità di vigilanza della Contea di Johnson che l’ha onorata per aver allevato più di 600 bambini. Due dei bambini adottati da Linda hanno complicanze mediche molto gravi, Dani, che sebbene non ci si aspettasse che sopravvivesse dopo la sua nascita, ha 29 anni. Linda è stata in grado di trasmettere questo spirito anche ai suoi figli. Quattro dei suoi figli biologici, sono stati responsabili della crescita di numerosi bambini senzatetto. Tre di loro hanno adottato i propri figli. Ha lavorato molto duramente per sostenere tutta la sua famiglia, ha anche aiutato i genitori biologici a fare i cambiamenti necessari nella loro situazione in modo che potessero sostenere i loro figli. L’unica motivazione di Linda ad aiutare così tanti bambini era una: l’amore.

“È difficile dire a parole l’impatto del lavoro di mia madre. Era sempre disponibile e pronta per un bambino bisognoso. Generalmente i bambini vengono portati via da una situazione traumatica e lei li ha sempre accolti, dato loro un letto caldo, vestiti puliti, pasti caldi e tanto amore “, ha detto Anthony.

“Adoro tutti come se fossero miei. Ho pianto ogni volta che un bambino ha lasciato la mia casa, non importa da quanto tempo fosse lì. È stato molto difficile dirgli addio. Mi sono sempre chiesta perché continuassi a fare quel lavoro, non è mai stato facile salutare un bambino. Ma ho continuato perché avevo molto amore da dare a tutti i bambini che ne avevano tanto bisogno “, ha detto Linda.

La casa contiene ricordi di ciascuno dei bambini che sono stati lì. Così come rimangono nella mente e nel cuore di Linda. Molti dei bambini che ha aiutato sono rimasti in contatto con lei e le mandano biglietti e foto. Le piace visitarli qualche tempo dopo e vedere come sono cresciuti sani e felici. Il lavoro di Linda ha influenzato non solo i bambini, ma anche altre persone. Tonya Stratton, la cui madre era una delle figlie adottive di Linda, è cresciuta chiamandola  nonna e ha trascorso la sua infanzia con i figli adottivi.

Tonya le disse una cosa molto toccante: “Nonna Linda, ora è giunto il momento di rilassarti, di apprezzare la tranquillità. Non ci saranno più vestiti da piegare, generi alimentari da acquistare, pannolini da cambiare. Ora è il momento di riposare, rivedere i tuoi ricordi, sollevare i piedi o fare un pisolino e cercare di capire quanto sei incredibilmente degna di fare quello che vuoi”, ha continuato.

Nell’ottobre dello scorso anno, Linda ha deciso di smettere di crescere i bambini per problemi di salute. Tutti hanno espresso la loro gratitudine e ammirazione per aver dedicato la sua vita a un servizio così bello, ad un’opera che cambia davvero la società.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI