Si è spento a 26 anni perché non aveva abbastanza soldi

La mamma trova suo figlio nel letto, senza vita. Si è spento a 26 anni perché non aveva abbastanza soldi per acquistare quel farmaco dal quale dipendeva la sua vita. Adesso la madre vuole che tutti conoscano la storia e si uniscano alla sua lotta.

Home > Attualità > Si è spento a 26 anni perché non aveva abbastanza soldi

Una madre del Minnesota, negli Stati Uniti, ha osato condividere la sua sofferenza straziante dopo aver trovato senza vita il figlio di 26 anni, perché non aveva abbastanza denaro per pagare l’insulina di cui aveva bisogno per sopravvivere. Alec Raeshawn Smith perse la vita dopo essere caduto in un coma diabetico totalmente solo nel suo appartamento.

Sua madre, Nicole Smith-Holdt, non si perdona per l’irreparabile perdita di suo figlio, ma soprattutto incolpa i prezzi elevati dei farmaci, di cui ogni diabetico ha bisogno per vivere. “Se fosse più conveniente, mio ​​figlio sarebbe ancora qui”, dice la madre angosciata. A 26 anni, Alec aveva optato per una vita indipendente e si trasferì fuori dalla casa dei suoi genitori 6 mesi prima che sua madre lo trovasse senza vita. Purtroppo, nessuna assicurazione sanitaria privata aveva accettato di coprire il costo della sua malattia. Alec doveva pagare una fattura mensile di oltre $ 1.000 per l’insulina e altre forniture per il diabete. Nicole ha parlato pubblicamente della tragica partenza di suo figlio: “Nessuno era lì con lui, per tenergli la mano … E poi penso che se lui non se ne fosse mai andato di caa, qualcuno avrebbe visto i segnali.” “Sembra che quando ha avuto bisogno di comprare il necessario, non aveva $ 1.300 nel suo conto in banca, così ha razionato quel poco di insulina che era riuscito ad acquistare, per farla durare fino al giorno di paga. Non so perché non ha chiesto aiuto, mi dà fastidio che non abbia mai chiesto soldi, se ci avesse chiesto aiuto gli avremmo dato tutto ciò che era necessario “, ha detto la madre ai media.

“L’insulina è un farmaco dal quale dipende la vita o la morte delle persone con diabete. Molte persone non possono permettersi gli aumenti dei prezzi, ma non possono smettere di prendere i farmaci”, ha detto il procuratore generale dello stato. Ecco perché la madre ha intentato una causa contro i tre maggiori produttori di insulina negli Stati Uniti. Negli ultimi 20 anni, il prezzo dell’insulina è aumentato di oltre il 1200%.

“Il mio obiettivo è quello di chiedere che le 3 compagnie di insulina riducano il prezzo, sanno che possono far pagare quello che vogliono per l’insulina, dal momento che ogni paziente con diabete di tipo 1 non ha altra scelta, devono pagare il prezzo se vogliono vivere”. “Le persone muoiono qui e sembra che le grandi aziende siano preoccupate solo dei loro profitti, l’anno scorso i loro profitti sono stati MILIARDI”.

“La mia speranza nel condividere la storia di Alec è che le persone lottino per avere insulina accessibile alle tasche. La mia speranza è che le persone ascoltino la nostra storia e sappiano che non sono soli; ci sono gruppi di difesa molto forti che vogliono aiutarli a condividere la loro storia e alzare la voce per contribuire a fare la differenza “.

“Spero che le persone condividano le loro lotte, o condividano la storia di una persona cara che è anche morta per il costo dell’insulina. Più usiamo la nostra voce per condividere queste storie, più consapevolezza avremo di questo problema. ”

“Mi sono sentito sola dopo la morte di Alec, ho pensato che nessun altro stava lottando con l’accessibilità all’insulina. Ma mi sbagliavo. ”

La famiglia di Alec ha creato una pagina GoFundMe per aiutarli a coprire le spese del funerale.La vita di questo giovane che non può più essere restituita, questa è una lotta fino all’orlo. Ci sono molti Alec in questo paese, che lottano per sopravvivere, mentre altri arricchiscono le loro tasche. Sarebbe ora di dire basta!!