Si registra saltando con il paracadute, da una torre di 50 metri

Si registra saltando con il paracadute, da una torre di 50 metri, ma purtroppo le cose non vanno come aveva previsto

Home > Attualità > Si registra saltando con il paracadute, da una torre di 50 metri

Rubén Carbonell, 29 anni, è salito con un amico su una torre alta 50 metri, era dedito alla registrazione e alla pubblicazione di contenuti su un canale YouTube sugli sport a rischio. La sua intenzione era quella di registrare un video del salto notturno ad Alicante, ma il suo paracadute non si è aperto e ha perso la vita.

Secondo le indagini preliminari delle autorità, Rubén e il suo compagno erano entrati illegalmente nella fabbrica di cemento Cemex , erano entrati nelle torri per saltare nel vuoto. Entrarono nell’edificio Fontcalent a San Vicente del Raspeig e si arrampicarono in uno dei camini da dove intendevano fare il salto. Rubén ha tenuto la macchina fotografica accesa per registrare l’atto e caricarlo sul suo canale YouTube, prima saltava lui e poi il suo amico.

Quando Rubén tocco terra, il suo compagno avvertì immediatamente i servizi di emergenza e la polizia. Sfortunatamente, i dottori non potevano fare più nulla per salvargli la vita, poco dopo averlo assistito confermarono la sua morte, il giovane morì immediatamente.

La società proprietaria della fabbrica di cemento ha fornito alle autorità i video registrati dalle telecamere di sorveglianza e di sicurezza privata in cui è possibile vedere come il YouTuber e il suo amico attraversano una recinzione che impedisce l’accesso del pubblico alle strutture della fabbrica.

Rubén pubblica video sul suo canale YouTube dal 2011, i suoi video hanno tra 10 e 21 mila visualizzazioni. Posta paracadutismo, parapendio o bungee jumping. La famiglia e gli amici di Rubén affermano che da anni era appassionato di sport estremi, praticava il salto di base, una disciplina molto pericolosa che consiste nel lanciarsi da una distanza con un’altezza molto bassa.

Coloro che si impegnano in questo tipo di salto non usano un secondo paracadute perché se ne avessero bisogno non avrebbero il tempo di attivarlo. Per questo motivo Rubén ne indossava solo uno al momento dell’incidente e quando ha notato il difetto non aveva un paracadute di emergenza. Juan Lobato Miragaya, un amico di Rubén, ha dedicato un messaggio emotivo sul suo profilo Facebook quando ha sentito la tragica notizia.

“Te ne sei andato mentre io ero ferito e quando ho lasciato la sala operatoria ho scoperto la triste notizia…. A volte la vita gioca tali scherzi che mi fanno pensare che ci sia qualcosa di più … Troppe coincidenze sono impossibili (E questo mi dice che, in un’altra occasione, coincideremo di nuovo a volare )

Ora mi rendo conto di quanto ti voglio bene MIO AMICO … e preparati perché ti abbraccerò con tale forza che ti pentirai di averci lasciato così presto. Aspetta che arrivi tra un po ‘”

Molti rimpiangono l’accaduto e sperano che incidenti come questo non si ripetano.