Simonetta Gaggioli è stata avvelenata dalla nuora

Una ragazza ha avvelenato il caffè della suocera, uccidendola e nascondendo il suo corpo all'interno di un sacco a pelo

Home > Attualità > Simonetta Gaggioli è stata avvelenata dalla nuora

Adriana Pereira Gomes è accusata di aver uccisa Simonetta Gaggioli lo scorso 26 luglio: la suocera della giovane è morta avvelenata, per un farmaco nascosto nel caffè che la nuora le aveva preparato. Poi la donna avrebbe nascosto il suo corpo ormai privo di vita in un sacco a pelo, prima di gettarlo in una scarpata lungo la vecchia via Aurelia.

Simonetta Gaggioli è morta avvelenata per mano della nuora, a causa di alcune gocce di Duotens, farmaco usato per la cura dell’ipertensione, che sarebbero state versate da Adriana Pereira Gomes nel suo caffè, per ucciderla. Così, secondo l’accusa, la giovane 32enne il 26 luglio scorso ha ucciso la suocera. Il dosaggio del farmaco era troppo alto rispetto a quanto previsto e ha causato danni irreparabili al cuore della donna di 76 anni che già soffriva di problemi cardiaci. Ed è morta così.

Simonetta-Gaggioli

Dopo cinque mesi, la moglie del figlio della vittima è finita in manette, per mano dei carabinieri del comando provinciale di Livorno.

carabinieri

Il corpo della donna è stato ritrovato poco dopo, il 3 agosto, dentro un sacco a pelo vicino alla vecchia statale Aurelia, a Riotorto, in provincia di Livorno. La donna di origine brasiliana, che lavora come lavapiatti, è stata arrestata. Era indagata da mesi e come lei anche Filippo Andreani, suo compagno e unico figlio della donna uccisa.

inquirenti

Adriana Pereira Gomes è stata interrogata dagli inquirenti che hanno in carico le indagini, ma si è difesa:

“Sono innocente, mia suocera voleva morire, è stato un suicidio, io ho rispettato le sue volontà”.

Adriana-Pereira-Gomes-Filippo-Andreani

Secondo lei, sarebbe stata Simonetta Gaggioli a decidere di morire, perché era stanca e non ce la faceva più ad andare avanti. Così ha assunto una dose più alta di quel farmaco che ne ha causato la morte.

Simonetta-Gaggioli-Adriana-Pereira-Gomes

La donna avrebbe poi chiesto alla nuora di portare il suo corpo al cimitero di Follonica, dover era sepolto il marito. Adriana Pereira Gomes avrebbe nascosto il cadavere nel sacco a pelo per due giorni sotto i letti dei figli di 9, 7 e 4 anni, prima di caricarlo in auto. Un guasto all’auto l’ha obbligata a scaricare il corpo.