Sparatoria Napoli, le parole dei genitori di Noemi

Sparatoria Napoli, le parole dei genitori di Noemi: "Non lasceremo Napoli. Sono altri che devono andare via"; ecco cosa ha da dire il papà della bimba.

Home > Attualità > Sparatoria Napoli, le parole dei genitori di Noemi

Sparatoria Napoli, le parole dei genitori di Noemi: “Non lasceremo Napoli. Sono altri che devono andare via”. Dal capezzale del letto della loro piccola bambina rimasta ferita nella sparatoria di Piazza Nazionale, Fabio e Tania, i genitori di Noemi, chiariscono la loro posizione dopo tutto quello che è stato detto in questi ultimi giorni.

Dopo la sparatoria in Piazza Nazionale a Napoli, Noemi, 4 anni, è rimasta gravemente ed è stata portata nell’ospedale Santobono. In seguito a una delicata operazione i medici sono riusciti a salvarla e la piccola si è risvegliata, per la gioia dei genitori e di tutta Napoli che ha pregato per lei.

Noemi ha ricevuto tantissimi regali e manifestazioni d’affetto. Ma i suoi genitori Fabio, 25 anni e Tania, 22 anni, hanno deciso di parlare e dire finalmente quello che pensano, anche perché i giornali hanno detto anche cose non sempre esatte. Per esempio, si è parlato di una richiesta di aiuto finanziario che non è veritiera.

genitori-noemi

Ecco cosa ha detto Fabio, il papà di Noemi, smentendo, di fatto, la richiesta di soldi:

“Non ci serve nulla, chiediamo solo giustizia. Vogliamo giustizia e che la legge faccia il proprio corso”.

sparatoria-napoli-le-parole-dei-genitori-di-noemi

Poi, ringraziando tutti per la vicinanza e per le manifestazioni di affetto, il papà di Noemi ha continuato:

“Napoli è una città con un cuore infinito, che ha dato una risposta bellissima. E dobbiamo difenderla tutti insieme: noi napoletani per bene ma anche le istituzioni. Bisogna impedire che diventi ostaggio di chi vuole trasformarla in un territorio di guerra, di chi va a sparare all’impazzata, senza preoccuparsi di fare anche una strage, come poteva succedere quel giorno in cui è stata colpita la nostra bambina”.

noemi-napoli

Poi,sempre durante la trasmissione Pomeriggio 5 su Canale 5, i genitori di Noemi aggiungono:

“La nostra vita sarà diversa rispetto a prima. Ma non lasceremo Napoli. Sono altri che devono andare via, perché indegni di una città bellissima e piena di amore”.

Ovviamente, i genitori di Noemi hanno anche voluto ringraziare pubblicamente i medici che hanno salvato la vita alla loro bambina:

“Ce l’hanno messa tutta per salvare Noemi e tuttora continuano a mettercela tutta perché la prognosi purtroppo è ancora riservata. Noi ci fidiamo di loro, e faremo sempre tutto quello che ci diranno”.