giorgia funerale

Tagliuno: l’ultimo straziante addio a Giorgia Manenti, morta a 25 anni

L'ultimo straziante addio a Giorgia Manenti, la ragazza scomparsa a 25 anni mentre lavorava nell'azienda di famiglia

I funerali di Giorgia Manenti sono stati celebrati nel primo pomeriggio di sabato 10 settembre, nella chiesa del piccolo comune di Tagliuno. Sono davvero tante le persone che hanno scelto di essere presenti per un ultimo saluto alla 25enne, scomparsa improvvisamente mentre era a lavoro.

giorgia funerale

Il rito funebre è stato celebrato alle 17, ma la gente è iniziata ad arrivare sulla piazza molto tempo prima. La folla gremita non è affatto riuscita a trattenere la commozione per questa perdita così prematura.

I suoi amici più cari si sono presentati tutti con una maglia bianca, sulla quale c’era scritto: “Ora e per sempre resterai dentro i miei oggi incancellabile!”

Tutta la famiglia è distrutta da ciò che stanno vivendo. Il parroco Don Cristiano Pedrini nella sua omelia ha detto:

giorgia funerale

Noi oggi non ce la facciamo, siamo tutti un po’ spaesati. Ma vogliamo continuare a vivere come tu hai vissuto, con il sorriso.

Alla fine del rito anche un’amica di Giorgia ha voluto prendere la parola. Davanti a tutti i presenti, la ragazza ha detto: “Quello che resta di te è il tuo sorriso, la tua voglia di vivere, il tuo esserci sempre per gli altri senza chiedere nulla in cambio!”

Giorgia Manenti scomparsa a 25 anni: i fatti

I fatti sono avvenuti intorno alle 13.30 di giovedì 8 settembre. Precisamente nel piccolo comune di Tagliuno, frazione di Castelli Calupio, nella provincia di Bergamo.

L’amica Beatrice che era al telefono con lei, non sentendo più la sua voce, è andata di corsa sul posto per avvisare di ciò che era appena successo. Vederla era praticamente impossibile, perché quel contenitore era nella parte dietro dell’azienda.

giorgia funerale

Il padre è andato di corsa a controllare, ma la figlia purtroppo era ormai senza vita. Hanno provato a chiedere l’intervento dei sanitari, ma i medici arrivati sul posto non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso. Gli inquirenti hanno avviato un’inchiesta, ma hanno deciso di non disporre l’autopsia sul corpo della giovane.